MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019
Il caso

Tragedia a Scafati, si spara con il suo fucile da caccia

Dipendente degli Scavi di Pompei si è tolto la vita a Capodanno

di redazione
Si è svegliato per andare a caccia, ma non è più tornato a casa. Quando ieri mattina è uscito con il suo fucile, forse aveva già pianificato tutto. Arrivato ad un vecchio pozzo in via Paludicelle, mentre tutti ancora dormivano, si è sparato. Un colpo al volto, é morto così F.C., 59 anni, dipendente del parco archeologico di Pompei. Nessuno si è accorto di nulla e ha potuto salvarlo. La sera prima l'uomo aveva atteso la mezzanotte con la moglie, i figli e alcuni parenti. Poi nel giorno di Capodanno ieri mattina, poco prima delle 7, era uscito di casa portando con sé il fucile da caccia, regolarmente detenuto. Nella sua mente il tragico disegno che nessuno è riuscito a fermare. Fino a quando non vedendolo rientrare i suoi familiari hanno dato l'allarme e scoperto che l'uomo, affetto da tempo da una forma di depressione, si era tolto la vita.
02-01-2019 09:56:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO