MARTEDÌ 23 LUGLIO 2019
Castellammare

Tutti in bicicletta per chiedere lo stop di auto e scooter, gli Amici della Filangieri a Pannullo: "Chiudi il centro al traffico"

Prevista per domani, alle 19, l'ultima delle tre iniziative per ottenere l'isola pedonale

di redazione
Tutti in bicicletta per chiedere lo stop di auto e scooter, gli Amici della Filangieri a Pannullo:

Si parte con due ore e mezzo di anticipo. Cambio di programma per gli attivisti che chiedono lo stop ad auto e scooter in centro. Dalle 21 e 30 l’orario di partenza dell’iniziativa in calendario per domani è stato spostato alle 19 per una decisione del Comando dei vigili di Castellammare. Troppo traffico di sera per garantire la manifestazione degli Amici della Filangieri che comunque non demordono: “Andiamo avanti con l’ultima delle nostre tre pedalate per l’estate 2017, speriamo che gli stabiesi accorrano anche più numerosi”. L’iniziativa che partirà dall’Hotel Miramare è promossa per invitare l’amministrazione Pannullo ad applicare il piano traffico già approvato dal consiglio comunale. “Dopo la prima pedalata dedicata alla bicicletta, che è descritta dal Piano come mezzo di trasporto urbano ideale per la nostra Castellammare e quindi su cui puntare con decisione, e la seconda incentrata invece sull’aspetto della sicurezza stradale alla quale il Piano conferisce particolare importanza con la previsione di ‘zone cuscinetto’ intorno ai luoghi di interesse nonché di una rete cittadina di percorsi pedonali e ciclabili protetti, il terzo ed ultimo appuntamento, intitolato ‘Centro città chiuso al traffico, centro città alla gente’, vuole sottolineare come la parziale chiusura, prevista dal Piano, del nostro centro cittadino al transito dei veicoli privati sia da considerarsi come la restituzione della città a quelli che ne sono i legittimi fruitori: le persone” spiegano gli organizzatori della manifestazione. “Questa misura porrebbe inoltre le basi per la riqualificazione di ampie parti del centro cittadino (e del centro antico), oggi avvilite da parcheggio e transito sregolati di auto e motorini, favorendo l’innalzamento dei livelli di vivibilità, fruibilità e decoro, e quindi di attrattività commerciale e turistica delle stesse, con notevoli effetti positivi sull’intera città: la creazione ad esempio, come indicato nel Piano, di un lungo ed ininterrotto asse pedonale che idealmente taglia la città da Piazza Spartaco fino a Piazza Orologio, darebbe vita ad un’asse commerciale strategico per il rilancio dell’intero sistema-città”. L’appuntamento per tutti è quindi per domani alle 19, rigorosamente in bicicletta. 

05-07-2017 16:32:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO