SABATO 20 LUGLIO 2019
Torre del Greco

Uccisa dall'ex marito, rischia l'ergastolo l'assassino di Mariarca

Sentenza attesa per giovedì, il piazzaiolo Antonio Ascione ha scelto il rito abbreviato

di redazione
Uccisa dall'ex marito, rischia l'ergastolo l'assassino di Mariarca
La uccise a coltellate mentre dormiva. Rischia l'ergastolo per avere ucciso l'ex moglie. Un omicidio che l'uomo avrebbe pianificato per vendicarsi della separazione e del trasferimento della famiglia da Torre del Greco in Veneto. È attesa per giovedì prossimo la sentenza del Tribunale di Venezia per l'omicidio di Mariarca, la 38enne torrese assassinata da Antonio Ascione, pizzaiolo di 45 anni anche lui di Torre del Greco. L'assassino, che ha confessato, ha scelto il rito abbreviato. Il femminicidio fu commesso all'alba del 23 luglio dell'anno scorso, a Musile di Piave, in Veneto, dove la donna, dopo la separazione, si era trasferita con i suoi due figli di 16 e 10 anni. Proprio per consentire al padre di rivederli l'aveva temporaneamente riaccolto in casa. La donna venne uccisa con diverse coltellate inferte, come ha evidenziato l'autopsia, mentre la vittima dormiva. La famiglia della vittima, assistita dall'avvocato Alberto Berardi e dallo Studio 3A, si attende una condanna all'ergastolo in quanto l'omicidio sarebbe stato premeditato e non frutto di un raptus. Le famiglie Mennella e Ascione, secondo quanto si apprende, non saranno in aula giovedì.
25-09-2018 17:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO