DOMENICA 17 FEBBRAIO 2019
l'asta di beneficenza

Un'asta di beneficenza per restaurare la tela del Sacrificio di Isacco nella Cattedrale di Castellammare

Saranno battute le opere donate direttamente da famosi artisti locali per l'occasione

di Luca Olivetti

Un’asta di beneficenza con opere donate da rinomati artisti del territorio stabiese e non. E’ questa l’idea messa in campo dall’Associazione Culturale Myo per raccogliere i fondi necessari al restauro del Sacrificio di Isacco, tela conservata nella sala capitolare della concattedrale di Castellammare di Stabia e copia da un analogo soggetto uscito dal genio di Caravaggio, ma volato decenni fa nella collezione americana Piasecka Johnson. L’evento è fissato per il 12 giugno alle ore 20 presso la sede associativa di MYO (via Santa Caterina 43, Castellammare di Stabia) e ha lo scopo di finanziare un progetto di restauro che ammonta a 2800,00 euro e promette di restituire alla comunità stabiese una delle tele più preziose degli inizi del Seicento. "L’idea nasce dalla mostra Moto all’uopo organizzata nei mesi scorsi dagli artisti Rossella Matrone e Nicola Caroppo e sfortunatamente chiusa per il furto di un’opera in esposizione. Ma -fanno sapere gli organizzatori- c’è tempo fino al 31 maggio per donare un’opera e partecipare al progetto". La generosità degli artisti verrà ricambiata con la pubblicazione nel catalogo del restauro e l’iniziativa vanta già importanti firme del territorio tra cui: Antonio Gargiulo, Luigi Gentile, Raffaele Sorrentino, Claudio Morelli, Eduardo Jannullo, Umberto Cesino, Luca Nasuto, il fotografo Nico Clemente e il giovanissimo street artist Mario De Filippis.

Per informazioni: ASSOCIAZIONE MYO Via Santa Caterina 43, 80053 Castellammare di Stabia (NA) mail: associazionemyo@libero.it

12-05-2016 20:33:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO