MARTEDÌ 23 APRILE 2019
Il fatto

Vendeva droga ai vip a Capri, torna libero in attesa del giudizio il barista di Castellammare

Accusato di procurare cocaina e hashish ai proprietari di barche di lusso a Marina Grande

di redazione

Nascondeva nel suo borsello dieci grammi di cocaina e quaranta di hashih. Torna libero Catello Nastro, il barista di Castellammare accusato di vendere droga ai vip di Capri. I carabinieri si sono presentati ieri nel bar dove lavora, dopo averlo tenuto d'occhio a lungo. Per gli inquirenti il quarantacinquenne stabiese riforniva stupefacenti ai clienti in arrivo, con barche di lusso, a Marina. Ora il barista dovrà difendersi presso il Tribunale di Napoli dall'accusa di essere uno spacciatore della movida caprese, durante il processo per direttissima che ieri mattina è stato aggiornato a dopo l'estate. 
L'inchiesta è partita quando gli inquirenti hanno fermato una persona con una bustina di droga addosso e accertato il luogo dove si riforniva.
Ha preso avvio da qui una lunga indagine con pedinamenti e appostamenti. Una pattuglia dei carabinieri si è presentata nel bar che si trova a poche decine di metri di distanza dall'ingresso del porto turistico dove l'uomo presta servizio ed hanno provveduto alla perquisizione. In un borsello che apparteneva all'indagato sono stati trovati coca e hashish.
Sono scattate le manette e ieri il barista, che insieme con la tazzina di caffè offriva anche bustine di droga, è stato portato nel carcere di Poggioreale per essere giudicato per direttissima. Tornato in libertà dopo poche ore adesso dovrà attendere il giudizio.
I carabinieri continuano le indagini che non si fermano con l'arresto del barista perché hanno raccolto una serie di indizi nei confronti di alcune persone che operano nel settore nautico da diporto e che fa prevedere che il giro di spaccio di droga sull'isola sia più ampio e coinvolgerebbe in qualità di clienti anche proprietari di imbarcazioni di lusso. 

12-07-2017 11:53:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO