MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019
Sant'Antonio Abate

Vertice tra sindaci e regione sugli stop della burocrazia, Longobardi: "Possiamo cambiare il futuro delle nostre comunità"

All'incontro la discussione su come superare i troppi vincoli paesistici

di Marzia Rega

Ci saranno tutti. Un appuntamento a cui gli amministratori dei comuni da Castellammare a Sorrento non possono mancare. Nella biblioteca comunale di Sant’Antonio Abate, domani mattina, si terrà l’incontro tra il Vicepresidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Alfonso Longobardi, i comuni dall'area stabiese fino a Positano, i professionisti e le Associazioni. La discussione verterà sulla proposta di snellire le procedure urbanistiche e paesistiche che interessano la Soprintendenza e che bloccano i Comuni nel rilasciare le autorizzazioni richieste dai privati. L’obiettivo è di raggiungere l’intesa per sottoscrivere un protocollo operativo che smaltisca la burocrazia in eccesso, nel pieno rispetto del paesaggio e della tutela ambientale. Ottimista Longobardi: “Insieme agli amministratori locali, agli operatori, alle associazioni del territorio, possiamo cambiare il futuro della nostra Comunità e della nostra realtà socio-economica”. Ottimista a buona ragione, infatti a luglio scorso l’attività di Longobardi ha già dato i suoi frutti, con l’approvazione di un emendamento che prevede la necessità di aggiornare gli strumenti di pianificazione urbanistica e di modernizzare alcuni vincoli paesistici nel territorio compreso tra i Monti Lattari, Castellammare di Stabia, fino alla Penisola Sorrentina e Positano. Territorio da 30 anni in attesa di una svolta urbana che sarà determinante, secondo il Vicepresidente della Commisione Bilancio, per uno sviluppo più organico e duraturo del territorio.

17-11-2016 20:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO