MERCOLEDÌ 21 AGOSTO 2019
Gli interventi

Via Ripuaria, stop ai rifiuti e ripuliti gli argini del Sarno. Il consigliere Longobardi: "Comincia l'operazione di riqualificazione"

Al lavoro gli operai della Sma, scattano i controlli agli scarichi abusivi nel fiume

di redazione
Via Ripuaria, stop ai rifiuti e ripuliti gli argini del Sarno. Il consigliere Longobardi:

Rifiuti, erbacce e allagamenti a Via Ripuaria. Una situazione di degrado che aveva provocato la protesta dei cittadini di quel pezzo di periferia abituati ai continui disagi. Come annunciato dal consigliere regionale Alfonso Longobardi questa mattina sono cominciati i lavori. Una svolta secondo l'esponente in Regione tra i fedelissimi del governatore De Luca: "Come avevo promesso e annunciato, stamattina sono iniziati i lavori in via Ripuaria, strada di confine tra Pompei e Castellammare. Inizia oggi una storica operazione di riqualificazione ambientale che riguarda il fiume Sarno e, come sta già avvenendo da giorni, i suoi affluenti, i canali Marna e San Tommaso". Entrando nel dettaglio dell'operazione Longobardi spiega in concreto le modalità dell'intervento in cui sono impiegati gli operai della Sma, la società regionale che si occupa di manutenzioni. "Gli operai e i tecnici della Sma Campania sono in azione sul Sarno e in via Ripuaria per ripulire gli argini, rimuovere rifiuti e ingombranti, mettere in sicurezza le sponde. In tal modo viene assicurata una tutela ambientale a della salute pubblica mai avvenuta prima. Mi fa enorme piacere comunicare ai Cittadini ed ai Comitati civici che stiamo concretamente dando una risposta al territorio". Con il consigliere Longobardi a seguire i lavori c'erano il Comandante della Capitaneria di Porto, Guglielmo Cascone, ed il Comandante della Polizia Municipale di Pompei, Gaetano Petrocelli. Ma l'operazione prevede una fase due. "Con i tecnici di settore la Capitaneria monitorerà tutti gli scarichi impropri che finiscono nel Sarno e nei suoi affluenti. Ringrazio, per la collaborazione assicurata e la sinergia istituzionale finora garantita, oltre naturalmente alla Guardia Costiera, i Comuni di Pompei, Castellammare di Stabia e Sant'Antonio Abate, il Consorzio di bonifica del Sarno, l'Ente Parco del bacino idrografico del Sarno, la Sma Campania" conclude il consigliere.

 

26-10-2016 18:50:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO