VENERDÌ 14 DICEMBRE 2018

Tre fabbriche di abbigliamento fantasma, clandestini costretti a vivere e lavorare nell'immondizia: multe per più di 100 mila euro

Controlli nelle aziende tra Poggiomarino e Terzigno, tredici cinesi senza permesso di soggiorno

Clandestini costretti a lavorare in laboratori sporchi, come schiavi. Circondati solo di immondizia. Senza uscire dalla fabbrica neanche per dormire o mangiare. Scoperte tre aziende di abbigliamento fantasma, senza alcun permesso e scattate multe per più di centomila euro. All'interno dormitori-lager per i lavoratori a nero e cucine piene di sporcizia. I poliziott



continua la lettura

LASCIA UN COMMENTO

ALTRI VIDEO