LUNEDÌ 23 SETTEMBRE 2019

Castellammare, il falò con minacce di morte ai pentiti fu ordinato dal clan

Tre misure cautelari contro Francesco Imparato, Daniele Amendola e Antonio Artuso

Furono gli uomini del clan a decidere di inviare il messaggio di morte contro i pentiti. Il falò della vergogna fu organizzato dal clan Imparato, che gestisce il traffico di droga al Savorito. Sono tre gli uomini accusati di avere provato a fare tacere i collaboratori di giustizia intimidendoli la notte dell'Immacolata. Con loro due sedicenni. In cinque inviarono il messaggi



continua la lettura

LASCIA UN COMMENTO

ALTRI VIDEO