SABATO 15 DICEMBRE 2018

Stipendi in ritardo, operai minacciano di lanciarsi dai silos del depuratore di Foce Sarno

La ditta che gestisce il servizio convocata da De Luca, la Regione è in debito di 30 milioni di euro

Ogni mese con la stessa angoscia. Per i settanta lavoratori del depuratore di Foce Sarno l’incognita su come mantenere le proprie famiglie è diventata troppo pensante. In tre sono saliti su un Silos minacciando di lanciarsi nel vuoto, mentre altri colleghi erano pronti a bloccare le auto su una strada che costituisce una delle porte di ingresso a Castellammare.



continua la lettura

LASCIA UN COMMENTO

ALTRI VIDEO