LUNEDÌ 25 MARZO 2019
Torre del Greco

Visita a sorpresa di De Luca al Maresca: "L'ospedale non chiuderà e neanche il pronto soccorso"

Il governatore ci scherza su: "Cambiare quella decisione è stato come scalare il K2"

di redazione

“L’ospedale Maresca non chiude e non chiude neanche il pronto soccorso": lo ha detto il presidente il governatore Vincenzo De Luca, in una visita a sorpresa, nella struttura sanitaria di Torre del Greco. "D'altronde - ha aggiunto De Luca - al di là delle tante chiacchiere che si fanno sull'ospedale, l'unico atto amministrativo vero che lo riguarda è il decreto del 2010 che ne decretava la chiusura e cancellare quella decisione è stata una vera scalata del K2. Dunque - ha concluso - fin dal primo momento il nostro impegno è stato quello di difendere questo ospedale condivisa con i commissari Asl Napoli 3 Sud".
Accompagnato dal commissario straordinario Asl Napoli 3 Sud Antonietta Costantini e dai vice Luigi Caterino (sanitario) e Rosario Guida (amministrativo), De Luca ha visitato i reparti e ha poi incontrato gli operatori e i comitati dei cittadini.
Costantini ha sottolineato gli sforzi prodotti dall'azienda per assicurare all'ospedale il personale necessario al corretto funzionamento dei servizi e ha chiesto a De Luca un impegno preciso da parte della Regione rispetto alla dotazione di risorse da impegnare nella ristrutturazione e nella dotazione di apparecchiature anche in vista della realizzazione presso il Maresca del polo oncologico aziendale. “Credo - ha detto De Luca - che i commissari siano ormai a conclusione del loro lavoro per la definizione del Piano Ospedaliero e per quello che riguarda la Regione la posizione è quella che abbiamo sempre espresso: l'ospedale Maresca non si chiude e quindi non si chiude neanche il Pronto Soccorso. E così sarà. Ci siamo impegnati per cancellare quella decisione, che poteva anche avere sulla carta una propria razionalità, ma in concreto no. Il nostro impegno - ha concluso De Luca - è stato quello di difendere l'ospedale di Torre del Greco e di mantenere il Pronto Soccorso".

17-05-2016 19:14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO