LUNEDÌ 20 SETTEMBRE 2021




calcio

7 goal in 7 giorni.

Il fenomeno belga incanta il San Paolo

di Luca Cimmino
7 goal in 7 giorni.

La rinascita del Napoli ha un nome e cognome ... Dries Mertens

E' lui l'interprete migliore del gioco d'attacco di Sarri ed è su di lui che vengono riversate le speranza di goal del Napoli.

Lisbona, Cagliari ed oggi in quel di Fuorigrotta, l'attaccante belga (ormai definirlo esterno sembra riduttivo) ha dato prova di aver assimilato appieno il ruolo di falso nove.

Dopo un iniziale periodo di adattamento nel nuovo ruolo dove non è stato incisivo, Mertens ora sembra trovarsi a suo agio, agendo sia da centravanti classico che da regista d'attacco. Il tempo in cui non riusciva a prendere le misure ai difensori avversari sembra alle spalle, riesce ad essere sempre in anticipo sul marcatore di turno e gioca tra le linee rischiando sempre di rendersi letale e non solo in fase di conclusione. 

Segna e fa segnare i compagni con una facilità impressionante che rende quasi inutile l'intervento sul mercato da parte del Napoli, che si trova in casa un attaccante a tutto tondo aspettando il ritorno di Milik previsto per metà febbraio che a questo punto può avvenire anche in maniera meno frenetica permettendogli di recuperare appieno la forma fisica.

Con un Mertens così sarà dura anche per il bomber polacco guadagnarsi un posto nell'undici titolare e questo ovviamente è un problema che vorrebbero avere tutti gli allenatori ... Sarri su tutti.

18-12-2016 18:45:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA