MERCOLEDÌ 29 GIUGNO 2022




Il fatto

A Castellammare il falò della camorra, don Salvatore: "Arrendetevi, non sfidate Dio"

Il monito del parroco dell'Acqua della Madonna dopo l'episodio al Savorito

di Redazione
A Castellammare il falò della camorra, don Salvatore:

Da quando è arrivato nella parrocchia si è circondato di ragazzi. Don Salvatore ha scelto la strada del dialogo e della fermezza in un quartiere difficile, considerato dagli inquirenti una piazza di spaccio della droga. Il falò all'Acqua della Madonna, da quando c'è lui, è una festa del quartiere. Acceso il fucaracchio a Piazza Fontana Grande, tutti devono rispettare delle regole, che non si possono infrangere. Dopo le minacce di morte ai pentiti nel rione Savorito, in un post su Fb don Salvatore Abagnale attacca la criminalità organizzata che ha infangato Castellammare: "La camorra cerca capri espiatori per affermare la sua potenza, la Chiesa va in cerca di chi si smarrisce per affermare la potenza dell’amore; la camorra cerca le fiaccolate per far spegnere i riflettori e poter operare al buio, la Chiesa cerca cuori che si infiammano e lottano quotidianamente. La camorra cerca di intimorire con minacce di morte, la chiesa cerca timorati di Dio per donare la vita; la camorra cerca di zittire chi si pente, la Chiesa cerca chi si riconosce peccatore per donare 77 volte il suo perdono". Dure le parole del prete di frontiera, mentre la Dda di Napoli ha aperto un'inchiesta sul manichino affisso sul falò nel rione bunker della Faito, ritenendo esista un collegamento con gli arresti per estorsioni e tangenti che hanno portato in cella i boss di quattro clan. "La camorra cerca di togliere dignità agli uomini, la Chiesa cerca di ristabilire l’uomo nella sua figliolanza divina. La camorra cerca i piccoli per plagiarli, la Chiesa cerca gli ultimi per farli diventare piccoli; la camorra cerca fama, la Chiesa cerca chi sfamare con la sapienza della croce; No a risposte estemporanee o dettate dall’emotività. Si ad una logica che sappia cercare strade per poter costruire una città dove al centro ci sia l’uomo con tutte le sue sfide. Perché è volontà del Padre che neanche uno si perda. Alla camorra dico convertitevi non sfidate Dio perché il suo amore ha già vinto il male".
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

11-12-2018 13:11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA