GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021




La visita

A Pompei il tour del ministro Bonisoli: "Orgoglioso di essere qua, stiamo riscrivendo la storia"

L'annuncio di Osanna: "Un'iscrizione sposta la dada dell'eruzione del Vesuvio"

di Annalibera Di Martino
A Pompei il tour del ministro Bonisoli:

Turista per un giorno il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali della quota pentastellata Alberto Bonisoli agli scavi di Pompei. Due dimore prestigiose sono state inaugurate nella Regio V, questa mattina, insieme a suppellettili di uso quotidiano, ambienti decorati, pitture, mosaici pavimentali e diverse iscrizioni. Una visita d'eccezione quella del Ministro, insieme al Direttore generale della Soprintendenza Massimo Osanna, la seconda per la precisione, che ritorna ad ammirare alcune delle bellezze della civiltà antica. Molte le scoperte rilevate a seguito dei fronti di scavo previsti dal Grande Progetto Pompei. Una su tutte, forse la più determinante, è un'iscrizione a carboncino che supporterebbe la teoria secondo la quale la data dell'eruzione sarebbe da riferire al 24 ottobre, il sedicesimo giorno prima delle calende di novembre, e non al mese di agosto. "E' un piacere essere qua perché in primis mi piace l'archeologia, personalmente, ed anche la città di Pompei.- dice Bonisoli- E' un momento di orgoglio perché Pompei può essere considerata un'eccellenza assolutamente invidiabile. I crolli a Pompei vengono raccontati a tutto il mondo, mi piacerebbe che si raccontasse non solo quello che capita, gli incidenti capitano, ma anche per la nostra voglia, la nostra capacità di prendere in mano il nostro destino e far capire quanto siamo capaci. Grazie ad un team di persone che lavora quello che un giorno poteva essere un sogno si sta realizzando giorno per giorno". Con queste nuove scoperte matura una coscienza più forte per i cittadini sulle nostre radici e sul passato della nostra civiltà: "E' un onore per me essere qui oggi perché proprio oggi qui si riscrive la storia, tutti quelli che lavorano qui oggi possono dire di aver dato un contributo per rendere più giusto, più vero il racconto di quello che successe tanti anni fa qui a Pompei. Abbiamo una data più precisa, una raccolta di idee, una visione più chiara di quello che è successo e ci aiuta di più a capire come vivevano i nostri antenati, le persone che abitavano questa bellissima città. Non riusciamo a sapere come la pensavano, ad avere forme più compiute, più elaborate di discorsi culturali, abbiamo ciò che siamo riusciti a trovare, ma già vedere un certo tipo di mosaici, già vedere una certa forma di costruzione, arredo interno o come venivano prodotti i cibi, ci dà una visione molto più ricca e compiuta del loro modo di vita. Bonisoli passa poi alle misure adottate dal governo per la rivalutazione del patrimonio culturale: "Al di fuori di Pompei, priorità del Ministero l'avvio con determinazione della buffer zone, cioè un'investimento di risorse comunitarie, ma non solo poiché il Ministero ci sta mettendo molto, per rendere tutta l'area che ruota attorno a Pompei qualcosa di vitale, che possa generare lavoro, crescita economica, elevare lo status del territorio. Verrà fatto attraverso progetti che sono stati programmati: li analizzeremo, cercheremo d'identificare quelli che sono prioritari, quelli che ci danno una possibilità di avere una visione integrata del territorio. Qui abbiamo l'opportunità di ridisegnare tutta la zona che va da Napoli fino alla penisola sorrentina. Tutta questa striscia di comuni possono partecipare ad una visione innovativa, possiamo pensare in grande, siti che possono essere correlati a Pompei che sarà un grande polo attrattivo per il turismo. L'ambizione è quella di non avere solo Pompei ma un intero territorio che possa prendere energia e fiorire. Possa ridisegnare un modo di vita moderno, attuale, per una mobilità sostenibili, con dei siti che finalmente possano ricevere l'attenzione che meritano con un flusso turistico che possa generare a sua volta un indotto di tipo economico. Questo potrà dare un'opportunità anche alle persone che abitano in queste zone".

16-10-2018 19:57:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA