MERCOLEDÌ 10 AGOSTO 2022




Amministrative 2018

A Torre del Greco bufera sul voto di scambio, scattano sequestri e perquisizioni

Inchiesta della Procura di Torre Annunziata, sotto esame i telefoni

di Redazione
A Torre del Greco bufera sul voto di scambio, scattano sequestri e perquisizioni

Un video con persone che promettevano soldi in cambio di voti. Campagna acquisti filmata davanti ai seggi di Torre del Greco con la prova della preferenza testimoniata con la foto della scheda. Otto le perquisizioni ed otto telefoni cellulari sono stati sequestrati dai carabinieri, nella mattinata di oggi. E' il primo atto di un'indagine condotta dalla Procura di Torre Annunziata su alcune presunte irregolarità che sarebbero avvenute domenica scorsa dinanzi ad un seggio elettorale. L'inchiesta ha preso il via dopo la pubblicazione di un servizio di Fanpage nel quale si riferiva di capannelli di persone davanti ai seggi per fermare gli elettori e chiedere loro di fotografare il voto.
I fatti sarebbero avvenuti dinanzi al seggio allestito in una scuola al corso Garibaldi, a due passi dal porto. La città di Torre del Greco è tornata al voto per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale dopo la bufera giudiziaria che ha coinvolto l'ex primo cittadino Ciro Borriello. Tra una decina di giorni si consumerà la sfida Giovanni Palomba e Luigi Mele, ma nel frattempo l'inchiesta potrebbe portare a più di una scossone. 
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

15-06-2018 17:18:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA