SABATO 23 OTTOBRE 2021




bollette

Ancora rincari in bolletta: il Governo vicino alle famiglie della Penisola

Ulteriori aumenti a ottobre, come rimediare? L’intervento del Governo per ridurre questi rincari

di Redazione
Ancora rincari in bolletta: il Governo vicino alle famiglie della Penisola

Il 2021 non si sta rivelando un anno molto positivo per gli italiani, principalmente per via dell’emergenza sanitaria che non può dirsi ancora superata, ma anche per i più recenti rincari che hanno fatto lievitare notevolmente le bollette delle utenze. Per non dover affrontare ulteriori spese impreviste nei prossimi mesi, è consigliabile informarsi sugli aiuti messi a disposizione dal Governo e mettere in atto alcuni accorgimenti che, per quanto semplici, possono cambiare davvero la propria situazione in fatto di uscite economiche annue. Vediamo quindi più nel dettaglio in che modo è possibile agire in questa direzione.

Ulteriori aumenti a ottobre, come rimediare?

Prima di tutto è necessario avere piena consapevolezza degli ulteriori rincari che si verificheranno a partire da ottobre: sono infatti previsti aumenti del 40%, come ha già annunciato il Ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani. Si parla di un incremento legato soprattutto all’aumento del costo delle materie prime come il gas, che ovviamente si rifletterà sulle bollette degli italiani. Un altro motivo che sta alla base dei recenti rincari sono le cosiddette “quote pulite”: per legge, infatti, le aziende hanno l’obbligo di rispettare le quote di emissioni che vengono loro assegnate e, in caso di superamento delle stesse, devono compensare acquistando le quote di altre imprese; tali quote ovviamente hanno un costo, e tale costo va a pesare sul prezzo finale, insieme alle altre voci di spesa.

Una soluzione per risparmiare in un contesto come quello attuale è sicuramente effettuare il passaggio al mercato libero, che diventerà comunque obbligatorio a breve. Così facendo sarà possibile confrontare le varie proposte dei fornitori di energia e scegliere quella più in linea con i propri consumi; in questo senso potrebbe essere conveniente optare per le cosiddette offerte dual (che comprendono le utenze di gas e luce insieme), solitamente meno costosa rispetto alla tariffa prevista per l’utenza singola.

L’intervento del Governo per ridurre questi rincari

Il Governo sta cercando di andare incontro alle famiglie italiane, con un piano che prevede il suo intervento diretto per la riduzione dei rincari sul gas e sulla luce. Il decreto sui bonus al momento prevede circa 750 milioni di euro da dedicare a questa situazione, ma alla fine si dovrebbe arrivare a una copertura intorno ai 3,5 miliardi di euro. In pratica, questo budget verrà impiegato per ridurre i costi in bolletta, agendo nello specifico su due aspetti: gli oneri di sistema e le imposte.

Attualmente il cosiddetto DEF (documento di economia e finanza) è l’unica misura prevista per l’abbattimento delle bollette, ma si tratta di una misura temporanea. Il Governo, infatti, sa bene che si renderà necessaria a breve una totale ristrutturazione delle voci di costo in bolletta. Purtroppo, da questo punto di vista non esistono certezze, ma in questi mesi la questione verrà sviscerata, e già da gennaio 2022 potrebbero esserci delle importanti novità introdotte dalla legge di bilancio. In sintesi, nell’attesa interviene comunque la misura tampone dei fondi DEF.

07-10-2021 11:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA