GIOVEDÌ 27 GENNAIO 2022




Il caso

Angela è in Messico, i genitori della bimba scomparsa da Faito: "Il governo italiano ci aiuti"

L'avvocato della famiglia Celentano chiede di diffondere le foto per rintracciare la ragazza

di Christian Apadula
Angela è in Messico, i genitori della bimba scomparsa da Faito:

La mamma e il papà sono convinti: “Angela è in Messico, il governo italiano ci aiuti a ritrovarla”. Adesso anche il governo italiano pensa che la ragazza scomparsa piccolissima da Faito nell’agosto del 1996 sia finita lì, seguando la traccia di un contatto che è partito dal Sud America, la traccia di Celeste che dopo avere contattato la famiglia di Angela dicendo di essere la bimba scomparsa, ha fatto perdere le sue tracce. Ora Catello e Maria Celentano chiedono di intensificare le ricerche per ritrovare Celeste. "Come avvocato della famiglia Celentano ho chiesto al Governo italiano di farsi promotore di un'azione di sensibilizzazione nei confronti delle autorità messicane per procedere alla più capillare divulgazione della foto di Celeste Ruiz nel Paese, al fine di informare i cittadini che chi ci aiuterà a rintracciare la ragazza sarà ricompensato con 150 mila pesos". Lo dice, raggiunto telefonicamente, Luigi Ferrandino, il legale di Catello e Maria Celentano, la coppia di Vico Equense che da oltre venti anni combatte per riportare a casa la loro figlia Angela, scomparsa nell'estate del 1996 mentre era in gita con la famiglia dal monte Faito.
"Catello Celentano - prosegue l'avvocato - ha accolto con piacere le parole del ministro Orlando sull'interessamento messicano sulla vicenda, ma deve registrare anche con amarezza che a maggio saranno sette anni che questa pista è aperta senza purtroppo avere prodotto risultati apprezzabili". Il ministro alla trasmissione Chi l'ha visto ha affermato di chiedere alla pista messicana. 

13-01-2017 18:30:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA