SABATO 22 GENNAIO 2022




Castellammare

Asse Pentangelo-de Angelis, centrodestra unito per dare scacco matto al Pd lacerato

Uniti per Stabia nella coalizione con Fi, ancora coperta la carta del candidato a sindaco

di Redazione
Asse Pentangelo-de Angelis, centrodestra unito per dare scacco matto al Pd lacerato

E’ uscito allo scoperto Massimo de Angelis. Dopo un periodo passato ad osservare da lontano come si costruiva la geografia amministrativa stabiese in vista del voto, il farmacista con la passione per la politica ha rotto gli indugi. Al lavoro per presentare la sua lista civica di Uniti per Stabia, de Angelis si è collocato al fianco di Antonio Pentangelo. Un asse forte da sempre, rinsaldato dalla comune esperienza di governo in Provincia, che rischiava di essere incrinato dall’effetto nostalgia provocato dalla ricandidatura di Salvatore Vozza. Con l'ex sindaco de Angelis ha diviso una esperienza di governo a Castellammare durata cinque anni. Ma alla fine la voglia di provare a rientrare a gioco per riportare il centrodestra a Palazzo Farnese ha prevalso. A parte la breve esperienza di Bobbio sindaco,  il centrodestra ha ingoiato a Castellammare una sconfitta dopo l’altra. Ora, però, le carte si potrebbero rimescolare a favore dei perdenti. Il Pd a pochi giorni dalla presentazione delle liste è ancora paralizzato dalle divisioni interne e comunque dovrà fare i conti con una doppia spina nel fianco. Se non fosse siglata la pace con l’ex sindaco Nicola Cuomo, ormai difficile da realizzare, la lista che mette in campo i suoi compagni di viaggio rischia di pescare consensi proprio nell’elettorato Pd. A questa emorragia di voti si sommano quelli che lo stesso Vozza riuscirà a mettere al sicuro con una parte delle sue liste sicuramente pronte a fare campagna elettorale a sinistra. Uno scenario di divisioni sulle quali il centrodestra ha solo da guadagnare. Si cerca cosi di capovolgere i pronostici. Meglio provare con la formula dell’unità, sperando anche di portare dalla parte della coppia Pentangelo-de Angelis un pezzo della pattuglia dei moderati di Melisse e Sommese. I centristi sono lacerati, a loro volta, da un’assenza di leadership e dall’incapacità di decidere che collocazione assumere nella complessa mappa politica ad una settimana dalla presentazione delle liste. La coppia al lavoro per fare scacco matto deve scoprire la sua ultima carta: il candidato a sindaco. In casa Forza Italia è pronto da tempo a partire Gaetano Cimmino con le sue liste a sostegno, non è detto che però nell’ultimo rush l’asse Pentangelo-de Angelis non tiri fuori, a sorpresa, un altro nome dal cilindro. 

29-04-2016 19:19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA