MARTEDÌ 04 AGOSTO 2020
Castellammare

Astensionismo record, il sindaco Pannullo: "Farò una giunta di facce nuove, ci sarà anche un assessorato 2.0"

Appena eletto: "Il mio compito è recuperare un dialogo con la città"

di Redazione
Astensionismo record, il sindaco Pannullo:

Tony Pannullo è il nuovo sindaco di Castellammare, ma il suo primo problema sarà recuperare chi è restato a casa.
A Castellammare è stato registrato un astensionismo senza precedenti. Il 62,47 per cento degli stabiesi ieri è rimasto a casa. ''Mi ero accorto in campagna elettorale di questo scollamento tra politica e cittadini - ammette Pannullo - Sarà mio compito, quindi, recuperare innanzitutto il dialogo spezzato tra la città e le istituzioni''.
Pannullo si appresta a formare una squadra che definisce di ''facce nuove'', con qualche sorpresa. ''Ci sarà un assessorato 2.0 per l'innovazione tecnologica. Puntiamo a trasformare Castellammare in una smart-city. Ma, al primo posto, ci sono le grandi criticità quali le Terme, la Fincantieri, la Villa Comunale. Per tutto questo, sarò già al lavoro da domani''.
I problemi sono gravi. Castellammare di Stabia, negli ultimi anni ha perso tutte le sue ricchezze, dalle industrie pesanti all'artigianato locale, fino alla economia turistica legata alla balneazione e al termalismo. Una città che possiede potenzialità non comuni, per paesaggi, archeologia, 28 acque termali, un porto, arte e cultura. ''Ma purtroppo i cittadini hanno perso da tempo la stima e l'identità della propria terra. Pertanto va avviata proprio un'operazione di recupero culturale negli stessi abitanti- conclude Pannullo - Sono certo di poter vincere questa sfida perché la campagna elettorale è stata impostata sulla coesione del partito e sull'appoggio che mi è stato dimostrato dalle istituzioni regionali e nazionale sui quali posso contare in pieno''. 

20-06-2016 18:24:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA