GIOVEDÌ 27 GENNAIO 2022




Il fatto

AstraZeneca, arriva il via libera: 'Nessun problema su qualità o lotti'

Per l'Ema: 'I benefici sono superiori ai rischi'

di Redazione
AstraZeneca, arriva il via libera: 'Nessun problema su qualità o lotti'

Via libera ad AstraZeneca. I benefici sono superiori ai rischi. In Italia si potrà riprendere a somministrare il farmaco sospeso ad inizio settimana. L'agenzia non ha negato l'esistenza di casi avversi e ha anzi annunciato che continuerà a indagare: "Lanceremo ulteriori approfondimenti per capire di più", ha detto la direttrice dell'Agenzia. D'altronde, i casi di trombosi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca "sono inferiori" a quelli che avvengono tra la popolazione non vaccinata, sostiene Sabien Straus, presidente del Prac (la Commissione di farmacovigilanza). "I benefici del vaccino di AstraZeneca continuano ad essere molto superiori ai rischi. La commissione sulla sicurezza dell'Ema non ha trovato prova di problemi di qualità o sui lotti", ha continuato Sabine Strauss. Anche il foglietto illustrativo del vaccino AstraZeneca "deve essere aggiornato: è importante che venga comunicato al pubblico e agli operatori sanitari perché apprendano meglio queste informazioni, permettendo loro di mitigare questi effetti collaterali", ha detto ancora Strauss: "Ci sono ancora alcune incertezze, abbiamo visto alcuni casi molto rari" ed abbiamo "raccomandato di aggiungere un'avvertenza, in modo che questa informazione sia resa nota ai medici e al pubblico". Draghi in giornata aveva assicurato: "Il governo è impegnato a fare il maggior numero di vaccinazioni nel più breve tempo possibile. Questa è la nostra priorità. La sospensione del vaccino AstraZeneca, attuata lunedì con molti altri Paesi europei, è stata una decisione temporanea e precauzionale. Oggi l'Agenzia Europea dei Medicinali darà il suo parere definitivo sulla vicenda. Qualunque sia la sua decisione, la campagna vaccinale proseguirà con la stessa intensità, con gli stessi obiettivi", aveva annunciato a Bergamo durante la commemorazione delle vittime del Covid.

18-03-2021 17:42:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA