DOMENICA 24 OTTOBRE 2021




Il fatto

Banda di rapinatori sequestra l'autista e ruba medicinali, arrestato il ras Gaetano Fontanella

In carcere il pregiudicato del clan di Sant'Antonio Abate e due suoi complici, presi dopo una fuga in autostrada

di Redazione
Banda di rapinatori sequestra l'autista e ruba medicinali, arrestato il ras Gaetano Fontanella

Erano in tre, giravano armati e seminavano il terrore tra Sant’Antonio Abate e Sarno. Scoperta banda di rapinatori a capo della quale c’era Gaetano Fontanella, pregiudicato e ras del clan Fontanella. Ad arrestarlo insieme ai suoi complici sono stati, due giorni fa, gli agenti della Polstrada nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. L’operazione, disposta dal Sostituto Procuratore, Giuseppe Cacciapuoti, è avvenuta alle due di notte di mercoledì scorso. In manette con il pregiudicato sessantunenne anche Raffaele Desiderio, di Angri del 1959 e Rocco Zambrano, 42 anni di Sarno. A Fontanella è anche contestato il reato di ricettazione e detenzione di una pistola clandestina completa di caricatore e proiettili. Coinvolta anche una quarta persona nella gang che avrebbe aiutato i tre durante le rapine. Mercoledì scorso, intorno alle undici di sera, due agenti della Polizia Giudiziaria del Compartimento Polstrada in abiti civili, sono arrivati in località Tito di Potenza ove vi era segnalazione di numerosi furti ai danni di aziende e veicoli commerciali. A distanza di soli dieci minuti gli inquirenti si sono accorti della presenza in zona di Gaetano Fontanella, già noto alle forze dell’ordine in quanto esponente di spicco del noto clan camorristico “Fontanella” e destinatario in passato della misura della sorveglianza speciale. Trenta minuti dopo la mezzanotte, scattava la segnalazione di una rapina con sequestro di persona ai danni di autocarro Fiat Ducato carico di prodotti medicinali. Ad avere la peggio l’autista che era stato sequestrato e legato dai rapinatori sotto la minaccia di una pistola. Gli agenti sono riusciti ad inseguire il camion rubato sull’autostrada e a fermarlo a Salerno, all’altezza dello svincolo “Fratte” dove era in sosta una Mercedes nera in attesa del transito del veicolo rapinato. A quel punto la fuga è stata bloccata dai poliziotti che hanno arrestato la banda e recuperato i medicinali rubati. Dietro il camion in un’altra auto, Fontanella e un suo complice seguivano l’intera operazione. I due avevano provato a liberarsi della pistola semiautomatica calibro 7.65 non appena aveva avvistato il blocco delle forze dell’ordine. Ma gli agenti hanno ritrovato l'arma in una piazzola e hanno sgominato l'intera organizzazione. Un piano fallito che ha portato all’arresto dell’intera banda. I tre sono stati portati nel carcere di Fuorni. Continua l’inchiesta per capire a quale organizzazione criminale fossero diretti i medicinali rubati. 

23-06-2017 17:37:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA