MARTEDÌ 19 GENNAIO 2021




Il caso

Bando di 'Natale' per 500 informatici all'Asl, Patriarca: 'Va annullato'

Il consigliere regionale: 'Verifichiamo se c'è una parentopoli'

di Redazione
Bando di 'Natale' per 500 informatici all'Asl, Patriarca: 'Va annullato'

Scontro sulle assunzioni di 500 informatici all'Asl. Il bando di "Natale" dell'azienda sanitaria che abbraccia i comuni del napoletano è da giorni al centro di un braccio di ferro politico. Nel mirino soprattutto i tempi che non hanno dato la possibilità a tutti i candidati di conoscere l'opportunità di lavoro che si apriva. "Annullamento e revoca immediata del bando pubblicato dall’Asl Napoli 3 Sud per l’assunzione di 497 esperti informatici". È quanto chiede Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. "Troppe le zone d’ombra che presenta l’iter concorsuale, a cominciare dai tempi strettissimi (aperto il 24 dicembre e chiuso il 2 gennaio scorsi), per poi passare alla mancanza di una specifica delibera autorizzatoria, come è prassi normale in casi del genere, fino ad arrivare al cambio in corso del profilo iniziale per l’arruolamento delle figure professionali, passato da informatici a semplici collaboratori amministrativi con requisiti fin troppo generici», ha continuato la forzista. «C’è inoltre da rilevare - ha sottolineato Patriarca - che i colloqui dei candidati sono stati disposti solo dopo che è stata pubblicata la graduatoria. Il quadro della situazione potrebbe risultare ancora più grave, se venissero poi confermate indiscrezioni di stampa del quotidiano Metropolis, che indicano nella lista del nuovo personale, i nomi di parenti e amici di operatori sanitari già in servizio, e di sindacalisti". «Nessun frangente emergenziale, nemmeno quello della pandemia in atto, può giustificare tali anomalie e mancanza di trasparenza, rispetto alle scelte sull’arruolamento di personale, men che mai in un reparto come quello della sanità», ha affermato ancora il capogruppo azzurro. «Il gruppo di Forza Italia insieme alle altre forze di opposizione in Consiglio regionale, porterà la questione all’attenzione della Commissione Sanità, davanti alla quale chiederemo di convocare i vertici dell’Azienda sanitaria Napoli 3 Sud per dare spiegazioni rispetto a quanto avvenuto».

13-01-2021 09:05:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA