MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2022




Il fatto

Bar con piscina abusiva in piena zona rossa: denunciato imprenditore

Durante il blitz a San Giuseppe scoperti anche lavoratori a nero, opere senza autorizzazione

di Redazione
Bar con piscina abusiva in piena zona rossa: denunciato imprenditore

Un bar-rosticceria con piscina di lusso, ma l’opera era abusiva e a realizzarla erano lavoratori in nero in una zona supervincolata per il Vesuvio. I carabinieri hanno scoperto a San Giuseppe Vesuviano uno stabile in fase di allestimento in cui si stavano realizzando abusi edilizi. Nella task force per effettuare i controlli anche personale dell’Asl Na 3 e dell’ufficio tecnico del comune che hanno documentato cosa stava avvenendo. Denunciato un imprenditore di 45 anni, di San Giuseppe Vesuviano, per violazione a norme in materia edilizia e di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché per impiego di lavoratori “in nero”.
Nel corso del controllo nel cantiere è stato accertato che l’imprenditore aveva commissionato una piscina di circa ottanta metri quadri priva di autorizzazione e altre opere su un fabbricato preesistente in difformità rispetto alla comunicazione di inizio lavori presentata. Del resto le nuove costruzioni erano completamente abusive in quanto mancava il via libera del comune,  che non aveva autorizzato nulla trattandosi di “zona rossa” per rischio vulcanico.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

05-10-2017 17:52:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA