SABATO 23 OTTOBRE 2021




Il fatto

Bimba muore venti minuti dopo il parto, indagati tre ginecologi

Aperta un'inchiesta sull'ospedale di Nola dopo la denuncia dei genitori

di Redazione
Bimba muore venti minuti dopo il parto, indagati tre ginecologi

Partorisce la sua bimba. Poi la piccola muore dopo 20 minuti. Aperta un'inchiesta, indagati tre ginecologi. La mamma, che ha partorito d'urgenza all'ospedale di Nola, ha sentito la sua piccola emettere i primi vagiti. La bimba è stata messa in incubatrice, ma poi non ce l'ha fatta. Avvisato dalla moglie della tragedia, il papà è corso in Ginecologia, per accertarsi delle condizioni della compagna, per fortuna non in pericolo di vita anche se comprensibilmente sotto shock, e per chiedere spiegazioni sull’accaduto al dottore che li seguiva, il quale però si è limitato a riferire che erano insorte delle complicazioni e che la bambina era troppo piccola. La coppia di Saviano ha deciso di denunciare i medici ai carabinieri. Il tracciato eseguito il 20 luglio era risultato regolare, poi la tragedia il giorno dopo. I genitori si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini. La Procura ha aperto un fascicolo e indagato, oltre a V. R., 64 anni, di Castello di Cisterna, altre due ginecologhe dello stesso reparto: R. P., 42 anni, di Napoli, e R. D. S., 46 anni, di Portici. Sequestrata la cartella clinica, il pm ha disposto l'autopsia sulla bimba per capire le cause della tragedia. L'Asl nel frattempo ricostruisce la vicenda in un modo diverso dai genitori: "In relazione al parto della sig.ra L.G.E., conservando l'assoluta fiducia nel lavoro degli inquirenti e nelle decisioni del magistrato, ma anche nell'operato dei professionisti dell'ospedale di Nola coinvolti, guidati dal responsabile dottor Cosimo Ricco si precisa quanto segue. La signora era a 22 settimane più 5 giorni, in un'epoca in cui la sopravvivenza non è possibile. È giunta al pronto soccorso ostetrico della struttura ospedaliera nolana alle ore 08.46 del 21 luglio 2021 ed ha espulso la gravidanza alle ore 09.05. Alla nascita il feto era già morto. Il giorno precedente era stata visitata nello stesso pronto soccorso e aveva rifiutato il ricovero".

29-07-2021 17:30:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA