SABATO 04 DICEMBRE 2021




L'iniziativa

Bimbi autistici a Castellammare, alla Tenda uno sportello-aiuto per le famiglie

Punto di ascolto per aiutare i genitori nelle difficoltà legate alla patologia

di Redazione
Bimbi autistici a Castellammare, alla Tenda uno sportello-aiuto per le famiglie

La nostra missione è collaborare con i genitori a gestire gran parte degli aspetti legati alla vita di un figlio affetto da sindrome autistica: dalla gestione familiare, alla conoscenza delle tutele normative e assistenziali che lo stato fornisce; dall'esigenza di supporto, ascolto, inquadramento della complessa tematica della riabilitazione al sostegno morale di chi vive quotidianamente la stessa esperienza; inoltre, fornire accompagnamento nelle fasi della diagnostica, presentazione a scuola, gestione dei rapporti con insegnanti di sostegno e funzioni strumentali, diffusione delle linee guida per l'insegnamento con bambini speciali. Inoltre, in collaborazione con un patronato locale, il disbrigo di pratiche di patronato e assistenza legale. Una parte dell'attività riguarda la formazione e suggerimenti sulle più efficaci tecniche riabilitative in uso oggi, come suggerite dalle linee guida del Ministero della Salute. Inoltre, in collaborazione con primari centri riabilitativi specializzati per la verifica della diagnosi con possibilità di eventuale revisione o affinamento della diagnosi stessa, in successione di tempo. L'obiettivo è di vedere presto evolvere l'attività in un'organizzazione più strutturata, man mano che le persone, per le loro varie competenze ed estrazione, si riconoscano in questo progetto e procedano in un impegno crescente. La logica dell'attività è combattere l'indifferenza. In sé, l'autismo, con le cure giuste, si combatte efficacemente, ma le famiglie hanno bisogno di supporto: delle istituzioni, della scuola e della tecnica riabilitativa. Un consiglio per tutti: imparare a personalizzare e ad adattare lo stile educativo al vostro bambino autistico; ciò richiede l’abilità di cogliere i più impercettibili segni comunicativi, sia qualunque sfumatura di disagio e di richiesta di attenzione, otterrete sempre maggiore collaborazione e minori segni di difficoltà. Non trasmettere la propria ansia al bambino, non assillarli con richieste pressanti, occorre avere tonnellate di pazienza ed aspettare i tempi giusti, i loro tempi. Non sono loro a doversi adattare al mondo esterno ma il mondo esterno a loro. “Conoscere per aiutare” significa assicurare un futuro meno problematico ad intere famiglie semplicemente perché quello che c'è, non basta. Non basta mai. Nella maggior parte dei casi, quelle che spesso vengono definite crisi di aggressività o comportamenti problematici, non sono altro che modi inadeguati di comunicarci incomprensione, disagio, dolore, ecc.. Se il bambino non capisce la nostra comunicazione, come possiamo aiutarlo? Meglio interagire con lui, uno alla volta, parlare lentamente, mostrare ciò che gli si chiede di fare (sono pensatori visivi!), e se è una cosa che non ha mai fatto, forse è troppo difficile per lui, è necessario prima insegnargliela nei modi adeguati per un bambino con le sue difficoltà (un principio dell'analisi comportamentale applicata parla, a tal proposito, di frazionamento del compito nella task analysis). Lo scopo dello sportello è anche quello di condividere esperienze e conoscenze, in un’ottica di formazione continua. Un gruppo di genitori è quasi sempre un eccellente coagulo di saggezza al servizio dell'azione pratica. Vale la pena di sforzarsi per andare all'incontro anche per il solo fatto di ascoltare le esperienze di altri. La porta dell'open space Tenda in via Surripa, n. 43 a Castellammare di Stabia è sempre aperta per chi voglia donare il suo tempo per accogliere il nostro invito alla formazione per il bene comune ed il senso civile e morale insito nell'apertura verso chi soffre. Lo sportello è aperto il sabato pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00 per le insegnanti ed il martedì mattina dalle 9.00 alle 11.00, quando i bimbi sono a scuola, per le mamme o i papà. 

26-02-2018 02:12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA