VENERDÌ 30 SETTEMBRE 2022




Il fatto

Bimbo fotografato con la pistola, la mamma: 'Sei uguale a papà'

Inquietante episodio nell'inchiesta sullo spaccio a Torre Annunziata

di Redazione
Bimbo fotografato con la pistola, la mamma: 'Sei uguale a papà'

Un bambino tiene in mano la pistola nel salone di casa. La mamma lo fotografa per pubblicare lo scatto sui social: “Sei uguale al tuo papà, vita mia”.

È uno degli aspetti più inquietanti dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 16 persone nel quartiere "Poverelli" a Torre Annunziata. Tra queste sette mamme, che hanno in qualche modo obbligato i figli con insulti e minacce a spacciare cocaina. 

“Infame e bastardo”. È stato chiamato così un baby pusher, che non voleva consegnare una partita di cocaina. Poi convinto con 10 euro dalla sorella.
Uno scenario che è reso ancor più raccapricciante dal profilo social di una delle arrestate. In una foto si nota il figlio di appena sei anni, che indossa un medaglione d’oro al collo, e una pistola (anche se visibilmente finta). Il messaggio è quanto mai emblematico: “Sei uguale al tuo papà vita mia”. Un degrado, per ora, frenato dall’ennesima operazione dello Stato nella zona sud di Torre Annunziata. 

Un'inchiesta della Procura di Torre Annunziata che ha svelato come i bimbi siano utilizzati come pusher. 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

07-08-2022 10:42:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA