SABATO 04 DICEMBRE 2021




Castellammare

Bruciano le Terme di Stabia, in fiamme l'area per lo stoccaggio dei rifiuti

Intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, paura tra gli abitanti di Privati e Scanzano

di Christian Apadula
Bruciano le Terme di Stabia, in fiamme l'area per lo stoccaggio dei rifiuti

Fiamme alte e un fumo intenso. Brucia un'area delle Terme di Stabia. Intervenuti carabinieri e vigili del fuoco per la messa in sicurezza della zona. Chiusa la strada. Il rogo ha avuto inizio, intorno alle diciannove, in una zona dello stabilimento di Castellammare che la Sint ha affittato alla ditta della raccolta dei rifiuti per lo stoccaggio dei camion. Grande preoccupazione tra gli abitanti da Privati fino a Scanzano per l'incendio che riguarda i mezzi pieni di spazzatura. Indagano i carabinieri per capire la natura del rogo che sta terrorizzando la parte alta della città. Arrivato sul posto il sindaco Pannullo segue i soccorsi: "Al momento le fiamme non stanno interessando il parco delle Terme. Brucia sterpaglia e spazzatura". Il primo cittadino interviene anche sulla situazione nel suo complesso: "Si tratta di un disegno criminale, lo Stato deve intervenire per bloccare questa strategia". Gli inquirenti al lavoro per capire la natura dell'incendio che potrebbe essersi propagato da due container lasciati sul posto dalla Am Tecnology. Difficile pensare che ad appiccarlo non sia stato qualcuno nel momento in cui si moltiplicano i roghi dal Vesuvio ai Monti Lattari. 

17-07-2017 19:57:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA