LUNEDÌ 18 OTTOBRE 2021




Il fatto

Campania, nei centri vaccini in esaurimento: oggi nessun arrivo

Attese per domani le dosi per scongiurare le chiusure

di Redazione
Campania, nei centri vaccini in esaurimento: oggi nessun arrivo

Vaccini non ancora arrivati, rischio esaurimento scorte in tutti i centri dell’Asl Napoli 3 Sud. Continua a farsi strada l’ipotesi della paralisi degli hub vaccinali a causa della mancanza di dosi.

Se il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha più volte lamentato il mancato rispetto delle consegne, è vero anche che nella giornata di oggi era previsto l’arrivo di circa 148mila dosi di Pfizer, rinviato a domani. Dal 20 aprile arriveranno 39mila dosi di Moderna. Queste le uniche “certezze” nelle spedizioni di vaccini per la Regione che, da piano del governo, dovrebbe eseguire 29.500 somministrazioni al giorno in questa settimana, arrivando a 203.000 dosi in totale in sette giorni. Un traguardo difficilmente raggiungibile. Al momento la Campania, secondo quanto risulta dal report sul sito del governo, ha ricevuto 1.280.755 dosi di vaccini, di cui 1.125.781 sono state già iniettate, quindi l'87,9%. Al momento non si hanno notizie sulla conferma o meno delle 15.000 dosi di vaccino Johnson annunciate in arrivo alla Campania dal 16 aprile.

Il rischio di rallentamento delle somministrazioni è concreto. Un’ipotesi che ha creato il panico tra i cittadini che, specie gli anziani, aspettano da tanto per poter superare l’incubo covid. Al momento, infatti, in Campania non è arrivato ancora nulla. Nessun problema finora riscontrato a Torre Annunziata, a Pompei, a Gragnano. Diverso è il caso di Castellammare di Stabia. Nel centro vaccinale di Moscarella, si sono vissuti momenti di alta tensione, affievolita solo dopo l’intervento dei carabinieri che a fatica hanno riportato la situazione alla normalità.

“I vaccini Pfizer sono in arrivo – ha fatto sapere il referente dell’Asl Napoli 3 Sud per l’emergenza covid Antonio Coppola -. So dei problemi che si sono avuti nel centro stabiese per la carenza di dosi. Un problema a cui abbiamo fatto fronte. Nel caso in cui Pfizer dovesse tardare ad arrivare, siamo pronti a sostituirlo con Moderna, molto simile e ugualmente efficace”.

13-04-2021 20:35:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA