SABATO 23 OTTOBRE 2021




Il fatto

Campania, prof scettici su AstraZeneca: la metà diserta

Intanto le nuove dosi arrivano in ritardo

di Redazione
Campania, prof scettici su AstraZeneca: la metà diserta

Affluenza timida a Napoli per la ripartenza delle vaccinazioni Astrazeneca. Quasi la metà dei prof disertano l'appuntamento per somministrare la prima dose. Lo stop ha prodotto sfiducia in particolare sui docenti e il personale amministrativo di scuole e università. Ieri alla Stazione Marittima l'Asl Napoli 1 ha convocato 421 cittadini del settore scolastico e se ne sono presentati 272, il 64,61%. I medici hanno quindi somministrato 272 dosi di cui 256 AstraZeneca e 16 Pfizer. Gli assenti sono 145, in sei, invece, sono andati al centro vaccinale e hanno rifiutato la somministrazione. Meglio l'affluenza nel pomeriggio, quando erano convocati Poliziotti e Vigili del Fuoco: su 264 convocati, si sono presentati in 202 il 76,52%. Sono state quindi somministrate 176 dosi di AstraZeneca e 20 di Pfizer. In 6 si sono presentati e hanno rifiutato, 62 sono invece gli assenti. Domani si prosegue con lo stesso ritmo di convocati. Alla Mostra d'Oltremare, invece, boom di fragili, partiti oggi: gli 800 convocati per la prima dose Pfizer si sono presentati tutti. Tra i 120 convocati per il richiamo over 80 sono stati presenti in 100 , l'83,33%. Intanto l'Italia deve fare fronte anche al ritardo di 134 mila dosi di AstraZeneca che dovevano arrivare alla ripresa decisa in seguito al via libera dell'Ema.

21-03-2021 10:14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA