SABATO 23 OTTOBRE 2021




Il fatto

Campania resta rossa fino a dopo Pasqua, quarta settimana di chiusura per tanti

Ancora piene le terapie intensive e i reparti Covid

di Redazione
Campania resta rossa fino a dopo Pasqua, quarta settimana di chiusura per tanti

Tutto chiuso almeno fino a dopo Pasqua. La Campania resta rossa e per tanti rinviata la riapertura almeno al 7 aprile. Non basta la diminuzione dei contagi per passare in fascia arancione. Quindi, per la quarta settimana di seguito, niente pranzo al ristorante, shopping o caffè seduti ad un tavolino. Ancora niente parrucchiere o appuntamento al centro estetico. Se il governo Draghi non approverà nuove norme, il passaggio a norme meno severe potrebbe avvenire subito dopo il lockdown del fine settimana pasquale. 

La Campania non è più prima in Italia per numero di positivi al Coronavirus attualmente attivi, ma scende al secondo posto, con 98.048 casi, superata dalla Lombardia a 100.172.

L'indice di contagio Rt e l'incidenza (rapporto contagi/tamponi effettuati) in Campania va verso la zona arancione ma per questa settimana di Pasqua restiamo zona rossa Covid-19 in attesa che i dati epidemiologici si assestino. Dal 7 aprile potremmo tornare in zona arancione e quindi a restare chiusi sarebbero solo ristoranti e bar.

È quanto emerge dal settimanale monitoraggio della cabina di regia del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di Sanità. La scorsa settimana per la Campania era stata confermata l'area di massima restrizione, rossa, a causa dell'incremento di contagi.

Del resto questi giorni di aumento dei contagi hanno portato un affollamento delle terapie intensive e dei posti di degenza negli ospedali campani. Le terapie intensive sono da oggi al livello di guardia, cioè in occupazione del 30 percento, soglia di allerta. Le aree non critiche sono al 37 percento (la soglia minima è del 40). Anche per questo è fondamentale che i dati si assestino: è prioritario liberare le terapie intensive e i posti di degenza ospedaliera e (mai metafora fu più adeguata) ‘far respirare' i reparti Covid-19.

 

 

26-03-2021 12:47:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA