MARTEDÌ 30 NOVEMBRE 2021




Il fatto

Caos Circum, viaggiatori a piedi sui binari. Beneduce a De Luca: "Uno scandalo, intervieni"

Il consigliere regionale di FI chiede l'intervento del governatore

di Redazione
Caos Circum, viaggiatori a piedi sui binari. Beneduce a De Luca:

Treno della Circum bloccato per un guasto e passeggeri costretti a camminare a piedi sui binari. "Ciò che sta accadendo in queste ore ai viaggiatori della Circumvesuviana è assurdo, uno scandalo, costretti ad un’autentica Via Crucis camminando addirittura sulle rotaie. La misura oramai è colma. Il vertice di Eav compia un atto di dignità e si dimetta immediatamente”. Lo dichiara la consigliera regionale Flora Beneduce, componente della Commissione Trasporti della Regione Campania. Il caso ieri quando il treno della linea Scafati-Poggiomarino, partito da Napoli alle 14,26 si ferma per un guasto circa mezz'ora dopo a meno di un chilometro dalla stazione di Pompei Santuario. Il personale chiama i tecnici ma da subito si capisce che non è cosa da poco, c'è da aspettare. Bisogna rimorchiare il treno e liberare il binario. L'unica soluzione possibile è camminare sulle rotaie. I passeggeri scendono dal vagone guasto rimasto fermo in aperta campagna e si avviano, in fila indiana sui binari, scortati da un operatore Eav. Lungo quel tratto c'è il binario unico per poi raggiungere la stazione di Villa dei Misteri. I passeggeri, con il traffico fermo su quel tratto per 50 minuti, raggiungono la stazione di Pompei Santuario. Molti si dirigono verso la stazione ferroviaria delle Ferrovie dello Stato, poco distante. “L’ennesimo treno guasto, l’ennesima avventura per i nostri concittadini. Non ci sono più giustificazioni. E’ una questione di deficit di organizzazione e la governance aziendale di Eav deve trarne le conseguenze già da oggi”, rincara Beneduce. “Ciò che è accaduto l’altro giorno sulla tratta Scafati-Poggiomarino si è già verificato in estate anche tra Castellammare e Vico Equense. Non si tratta dunque di episodi sporadici ma di guasti sistematici. Serve un cambio di passo e il presidente De Luca non può restare in silenzio, altrimenti si rende complice di questa situazione indegna per una comunità civile come quella campana”, conclude l’esponente azzurro.

02-10-2019 10:57:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA