MARTEDÌ 28 GIUGNO 2022




Il fatto

Caos scuole chiuse con l'allerta, un sindaco scrive a De Luca: 'Regole certe'

Luca Capasso chiede criteri fissati al tavolo regionale

di Redazione
Caos scuole chiuse con l'allerta, un sindaco scrive a De Luca: 'Regole certe'

Un sindaco chiude le scuole, un altro fa andare i ragazzi a scuola. Una volta in una città si entra in classe anche se l'allerta è arancione, un'altra un'ordinanza stabilisce che gli alunni restino a casa. Il sindaco di Ottaviano chiede di mettere ordine nel caos e si rivolge al presidente della Regione. Dice Luca Capasso: "Ho scritto al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, per chiedergli di fissare regole certe sulla chiusura delle scuole e di altre strutture pubbliche a causa dell’allerta meteo. Ho chiesto al presidente di istituire un tavolo di coordinamento dei sindaci che, insieme alla Protezione civile, individuino dei criteri che consentano agli amministratori di procedere alla eventuale chiusura delle scuole senza essere costretti a prendere decisioni sulla base esclusiva di un bollettino". Fino ad oggi ogni sindaco decide per sé e, a volte, diversamente dal suo vicino. Perciò continua Capasso: "L’inverno è lungo e non possiamo più consentire che i sindaci siano lasciati soli a decidere, in balia di studenti e genitori che vogliono informazioni (a volte usando modi poco gentili) e di dirigenti scolastici giustamente disorientati, per non parlare del fatto che spesso Comuni vicini prendono decisioni diverse, scatenando polemiche infinite. La scuola è un diritto che nessuno vorrebbe mai negare, ma a volte le previsioni fanno immaginare scenari apocalittici rispetto ai quali assumersi la responsabilità di lasciare le scuole aperte è complicato. E questa responsabilità ricade totalmente sui sindaci. Ma i sindaci non sono meteorologi, né geologi: sono amministratori che spesso hanno bisogno di un supporto. E allora superiamo questa logica e troviamo, tutti insieme, regole certe".
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

02-12-2021 23:22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA