VENERDÌ 19 AGOSTO 2022




Editoriale

Caro Sindaco Cimmino così non va

Il primo cittadino attacca il Corrierino e invita gli investitori pubblicitari a disdettare gli accordi commerciali con la testata

di Biagio Vanacore
Caro Sindaco Cimmino così non va

Leggo con stupore e meraviglia il commento che il sindaco di Castellammare ing. Gaetano Cimmino ha postato sulla pagina Facebook de “ilCorrierino.com”, un'attacco frontale alla testata che non trova giustificazione.
Un commento che non può essere lasciato cadere e che parte da una premessa: “la politica editoriale de “ilCorrierino.com” da sempre si basa sul principio del "raccontare i fatti," questo perché riteniamo che i nostri lettori siano in grado di farsi da soli un’opinione.

Veniamo ai fatti caro Sindaco.

Come prima cosa voglio segnalare che esiste una differenza fra la pagina facebook de ilCorrierino.com, dove per inciso non si trovano solo rimandi agli articoli ma anche altro, e il giornale online.
Poi voglio segnalare, laddove Le fosse sfuggito, che il commento da noi messo come accompagnamento al video della durata di 14 secondi: “Castellammare villa comunale al buio. Black out luminarie” non può ledere assolutamente l’immagine della città, ma anzi la supporta, visto che i blak out sono da tempo all'ordine del giorno, e non ci risulta che l'Amministrazione Comunale sia proprietaria della società che fornisce energia elettrica.

Viceversa fa “rabbrividire”, visto anche il momento che la città sta attraversando, dove si attendono con ansia le risultanze dei sei mesi di lavori della commissione d’accesso sulle presunte infiltrazioni camorristiche nell'apparato comunale, e dove sono tante le problematiche che attendono risposte certe, che Lei trovi il tempo per invitare gli investitori di pubblicitari a non utilizzare ilCorrierino.com come strumento per le loro comunicazioni commerciali.

Una caduta di stile e al tempo stesso un’azione chiaramente "intimidatoria" nei confronti della testata e  principalmente degli investitori pubbicitari che ci onorano da tempo della loro stima e fiducia.
Un'azione, mi permetta, che la dice lunga sul metodo “o con me, o contro di me” con cui evidentemente Lei fino ad oggi ha gestito la città.

Caro Sindaco, vorrei ricordarLe che nel nostro Paese la libertà di stampa esiste ancora, e non sarà certamente Lei, con i suoi atteggiamenti a spaventarci o far scappare i nostri partners commerciali, che scegliendoci hanno saputo valutare la bontà del nostro lavoro, la qualità dei contenuti, la reputazione che negli anni la testata si è conquistata sul territorio e non solo a Castellammare.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

13-12-2021 11:45:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA