GIOVEDÌ 01 DICEMBRE 2022




Castellammare

Caso Pd, Migliore commissario: deciderà da solo il leader e la lista

Ma il suo partito rischia divisioni e isolamento, è corsa contro il tempo

di Redazione
Caso Pd, Migliore commissario: deciderà da solo il leader e la lista

Il suo maggiore nemico sarà il tempo. Lunedì pomeriggio Gennaro Migliore riceverà l’incarico ufficiale. La direzione provinciale del partito di Renzi lo investirà della carica di commissario. Sarà il sottosegretario alla giustizia a dovere risolvere il caso Castellammare. Da martedì quindi Migliore avrà pieni poteri per scegliere sia il nome del candidato a sindaco che quelli della sua lista. Una scelta obbligata per la segreteria regionale divisa da troppo tempo sulla scelta del leader da presentare entro il quattro maggio. Fanno un passo indietro i consiglieri regionali Mario Casillo e Gianluca Daniele. Fino al vertice di ieri sera, infatti, era questa triade ad avere ricevuto il ruolo di “facilitatori”. Una formula soft che evidentemente non ha funzionato. Nel Pd, diviso per componenti, ognuno ha caldeggiato la causa dei suoi supporter con il risultato finale di lasciare una casella vuota sullo scacchiere dei comuni al voto. Un vuoto imbarazzante visto che Castellammare non è tra le città irrilevanti nel panorama politico campano. Ora si azzera tutto. Daniele e Casillo fanno un passo indietro. Sul tavolo di Migliore restano, però, i nomi fatti fin’ora e molti problemi.  Un caso da risolvere a partire da martedì. Al momento Annapaola Mormone resta il nome più forte proposto. L’ex assessore può contare su relazioni che contano a Castellammare, Napoli e Roma. Su di lei, però, pesa lo stop di Casillo e le perplessità di altri. Se Migliore tenesse fede a quanto sostenuto fino ad oggi dovrebbe indicare un nome esterno ai partiti in grado di superare le divisioni interne. Ma per lui sarà una corsa contro il tempo. Da martedì dovrebbe trovare il candidato a sindaco, risolvere il nodo posto dall’ex primo cittadino Nicola Cuomo che non vuole in lista i quattro consiglieri comunali che lo hanno mandato a casa e costruire la coalizione. Il rischio maggiore che corre, ora, il Pd infatti è l’isolamento. Il cartello dei moderati di Greco e Melisse potrebbe trovare troppo pericoloso attendere ancora, gli scontenti ritrovarsi attorno all’esperimento lanciato dall’ex sindaco Salvatore Vozza dei cittadini di buona volontà. Insomma per Migliore commissario si annuncia una missione impossibile.  Chissaà se potrà risolvere con i superpoteri.   


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

15-04-2016 11:47:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA