SABATO 22 GENNAIO 2022




Lo scioglimento

Caso Pompei, il viceprefetto Cafagna guiderà il dopo-Uliano fino al voto di maggio

Nominato il commissario, esperto di tematiche ambientali

di Redazione
Caso Pompei, il viceprefetto Cafagna guiderà il dopo-Uliano fino al voto di maggio

Il nome di chi avrà il compito difficile di guidare Pompei ora c’è. Il prefetto di Napoli, Gerarda Pantalone, in seguito alle dimissioni di oltre la metà dei consiglieri del Comune di Pompei, ha sospeso il Consiglio e ha nominato il prefetto Donato Cafagna commissario prefettizio per la provvisoria gestione dell'Ente, in attesa dell'adozione del decreto di scioglimento dell'organo consiliare. Il viceprefetto, che è già al lavoro al comune, è un esperto di tematiche ambientali e commissario anti-roghi in Campania. Toccherà a lui guidare il comune fino al voto delle prossime amministrative di primavera, dopo che le dimissioni di dieci consiglieri comunali hanno mandato a casa il sindaco Nando Uliano. Saranno mesi di tensione nella città degli scavi, vista l’intenzione del primo cittadino di ricandidarsi e il Pd che nonostante sia il suo partito è gia pronto a schierarsi contro di lui. Per di più il suo ruolo sarà particolarmente delicato considerato i grandi progetti in calendario per gli scavi, ma anche per il rilancio di Pompei. 

31-08-2016 20:04:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA