DOMENICA 15 DICEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, è cominciata la guerra dei falò: ragazzini scoperti a tagliare alberi a Quisisana

Sequestrate due tonnellate di legna, dopo il blitz di ieri al Cicerone

di redazione
Castellammare, è cominciata la guerra dei falò: ragazzini scoperti a tagliare alberi a Quisisana

Tagliavano alberi nel bosco di Quisisana. Banda di ragazzini scoperta nel mentre distruggeva alberi per accumulare la legna per i falò dell'Immacolata. Sono stati i vigili urbani a notarli durante un'operazione di controlli nei diversi quartieri di Castellammare. Visti gli agenti arrivare il gruppo di teppisti è fuggito. Due le tonnellate sequestrate nella giornata di oggi, mentre ieri la polizia ha trovato quaranta tonnellate di legna in un parco giochi al Cicerone. Le forze dell'ordine stanno effettuando controlli in ogni quartiere per impedire che si accendano i falò con la relativa gara tra le diverse zone di Castellammare. Una linea dura adottata dopo che, l'anno scorso, al Savorito il "fucaracchio" è stato utilizzato dalla camorra per inviare messaggi di morte ai collaboratori di giustizia, a pochi giorni da un importante blitz in cui sono finiti in cella i capi di quattro cosche. Nei vari rioni, da anni i ragazzini effettuano una corsa per accumulare legna da ardere nei falò non autorizzati, in una sfida tra quartieri. Ma quest'anno le forze dell'ordine sono impegnate nel contrasto ai falò. E il conto alla rovescia per la notte del sette è cominciato. 

03-12-2019 19:24:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO