SABATO 06 GIUGNO 2020
La classifica

Castellammare, è Russo il paperone della giunta: Cimmino secondo

Il primo cittadino ha dichiarato 72 mila euro nel 2018

di Redazione
Castellammare, è Russo il paperone della giunta: Cimmino secondo

Sono i tecnici della squadra Cimmino i più ricchi a Palazzo Farnese. La patente di "paperone" se l'attribuisce l'assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Russo. Fotografando la situazione dei redditi 2018 e' il funzionario Asi, voluto da Cimmino al suo fianco, a guadagnare di più in giunta. Solo secondo il sindaco con l'elmetto da ingegnere, che ha portato a casa 20 mila euro in meno di quanto guadagnato dal suo assessore. Al reddito arrivato dalla sua professione Cimmino aggiunge i 4 mila euro di indennità relativi alla carica. Se, infatti, Russo ha dichiarato 95 mila euro, sono 72 mila quelli contabilizzati dal primo cittadino nel 2018. Terzo si colloca l'assessore Scafarto. Il maggiore dei carabinieri, secondo la dichiarazione dei redditi pubblicata sul sito del comune di Castellammare, incassa un reddito di 64mila euro. In linea con le stime nazionali in Italia è sempre un uomo il quarto in classifica. L'assessore all'Urbanistica Fulvio Calì ha dichiarato, infatti, 40mila euro. Fanalino di coda in giunta le tre donne. Subito dietro Cali' l'assessore al Bilancio. La commercialista Stefania Amato ha un reddito di 34mila euro. Nella dichiarazione confluiti anche i 2.350 euro come indennità, la stessa cifra che prendono anche Russo, Antonella Esposito e Cali'. In linea con le sue colleghe insegnanti Diana Carosella, l'assessore alla pubblica istruzione ha dichiarato 26mila euro. Avendo optato per il part time lei incassa come assessore 1175 euro. La stessa dell'assessore Scafarto. Quasi inesistente il reddito Antonella Esposito pari a 9mila euro circa.

13-02-2020 17:03:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA