MARTEDÌ 12 NOVEMBRE 2019
L'iniziativa

Castellammare, Bennato in concerto con il suo Festival: "Io e Bombino legati dalla musica del Sud"

L'appuntamento, domani sera, alla Reggia di Quisisana

di redazione
Castellammare, Bennato in concerto con il suo Festival:
Parte da Castellammare con il concerto di Eugenio Bennato e Bombino, musicista rifugiato politico dal Niger, alla Reggia di Quisisana il festival Ritmi di contrabbando. L'evento, in calendario domani sera, rientra nel programma di valorizzazione del territorio voluto dalla Regione Campania e realizzato attraverso la Scabec.
Ritmi di contrabbando è un'idea che Eugenio Bennato ha maturato e sviluppato viaggio dopo viaggio, di capitale in capitale, di provincia abbandonata in provincia diseredata, imparando i linguaggi di ogni popolo, le esigenze culturali di chi lotta e resiste. Ed è anche un titolo che deriva da un album quasi omonimo che Bennato ha pubblicato nel 2016. "Riconosco nella musica di Bombino quell'andamento circolare che è sottolineato anche dalla sua adesione al blues, che è un giro di accordi stretto - riassume Eugenio Bennato - ed è qualcosa che appartiene alla musica del Sud. Io, da autore di nuova musica del Sud, compongo altrettanto in una circolarità di armonie e accordi, è quello mi differenzia dal clima mentale e spettacolare della musica leggera. È tutt'altro. La musica popolare, come il canto tuareg, è più solenne e più ripetitiva perché crea la trance nel racconto. Questi sono gli elementi in comune che proveremo a mettere in evidenza io e Bombino". Dopo l'anteprima di Castellammare, il Festival Ritmi di Contrabbando si terrà a dicembre a Napoli
26-09-2019 19:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO