VENERDÌ 13 DICEMBRE 2019
La classifica

Castellammare, chef stabiese conquista stella Michelin: Agostino Iacobucci nell'Olimpo con Piazzetta Milù

Presentata la guida 2020, a Gennaro Esposito della Torre del Saracino il premio di "mentor"

di redazione
Castellammare, chef stabiese conquista stella Michelin: Agostino Iacobucci nell'Olimpo con Piazzetta Milù

"ll piatto che più mi rappresenta è lo Spaghetto di Gragnano con pomodoro del piennolo, tartare di alici, profumato al finocchietto, e cremoso di bufala". Così si descrive lo chef stabiese, Agostino Iacobucci, che ha ottenuto la stella Michelin con il suo nuovo ristorante nel bolognese. Nel cuore dell'Emilia Romagna il cuoco di Castellammare porta con i suoi piatti i prodotti tipici campani, che arrivano ogni giorno dal Sud. Confermata anche la stella Michelin a Piazzetta Milù. Il ristorante stabiese che, dal ritorno dello chef Maicol Izzo, vive una stagione ancora più felice. Spostandosi nella vicina Torre del Greco conquista la prima stella Josè Restaurant - Tenuta Villa Guerra con lo chef Domenico Iavarone, che ha esordito con il suo ristorante tre anni fa e si è affermato velocemente tra i migliori d'Italia. Premio importante anche per Gennaro Esposito, patron della Torre del Saracino, a cui è arrivato il riconoscimento di chef "mentor". Dalla sua cucina e grazie ai suoi insegnamenti, infatti, molti gli chef che hanno conquistato il podio Michelin. A guardare la mappa nazionale dei migliori ristoranti italiani la Lombardia è la regione più stellata, con 6 novità: 62 ristoranti (3 3 stelle 5 2 stelle 54 1 stella). Il Piemonte, con 4 novità, è sempre in seconda posizione, con 46 ristoranti (1 3 stelle 4 2 stelle 41 1 stella), mentre la Campania, con 6 novità, si colloca al terzo posto del podio, con 44 ristoranti, (6 2 stelle 38 1 stella). 

06-11-2019 14:00:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO