DOMENICA 03 LUGLIO 2022




Lo scontro

Castellammare, Cimmino sfratta la collezione di burattini. Il Pd: "Reggia di Quisisana è tutto fermo, l'unico debito con la città ce l'hai tu"

I Dem: "Le opere dovevano rientrare nel museo civico"

di Redazione
Castellammare, Cimmino sfratta la collezione di burattini. Il Pd:

Reggia di Quisisana in attesa di diventare museo Archeologico e di ospitare il Museo di Castellammare. Tutto fermo da un anno. Troppo tempo per il Pd che contesta a Cimmino anche la scelta di ordinare lo sfratto alla collezione di burattini della Compagnia degli Sbuffi. Un'esposizione con pezzi del settecento e ottocento arrivati da ogni parte del mondo che, entro un mese, dovranno fare le valige e lasciare il Palazzo Reale. "Fischio d’inizio, primo consiglio approvazione della convenzione con la Soprintendenza di Pompei per la Reggia di Quisisana. Già allora avevamo guardato con sospetto ad un copia incolla fatto male, ma oggi ad un anno di distanza dobbiamo registrare il nulla di fatto. A che punto è il disciplinare? Si è raggiunto una intesa con Pompei sui termini e modi dell’affido? Dal giorno dopo l’approvazione è caduto un silenzio tombale. Silenzio tombale anche di tanti operatori culturali che nel 2017 avevano alzato i loro strali contro l’amministrazione Pannullo per il ritardo nella chiusura della convenzione dopo la approvazione del dicembre 2016 per accorgersi poco dopo che la colpa non era affatto del Comune. Ma tant’è!!!! Oggi la vicenda riemerge per la querelle del teatro dei burattini e delle guarattelle storicamente ospite della Reggia. Orbene, in questo clima lassista ed ignavo, entra a piè pari il pagamento del canone di locazione da parte dei gestori del teatro. Messo così chi contesterebbe tutto questo, nessuno. Spazio comunale, pagamento canone, fruizione" scrive il PD in una nota. "Troppo facile caro Sindaco, chi la pensa così può fare l’immobiliarista non certamente il Sindaco di una grande città. In quel posto nella Reggia era previsto un Museo Civico ed all’interno di tale museo la presenza dei burattini e delle guarattelle che avrebbero pagato con una formula sul biglietto un canone per usufruire dei locali. La verità è che è saltato tutto. La Reggia langue, il suo affido alla Soprintendenza a data da destinarsi, il Museo Archeologico una chimera, la Scuola peggio che andar di notte, il Museo Civico barbaramente stralciato. Anche in questo caso si naviga a vista, troppo facile oggi chiedere il canone al teatro dei burattini , troppo facile. Il debito con la città per questa operazione tanto agognata ce l’hai tu Sindaco. Ormai sei la controfigura di te stesso, cambi idea su ogni tema, linea di indirizzo zero, ecco Sindaco sei una guarattella, una figura comica ma meramente triste".


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

17-06-2019 11:50:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA