DOMENICA 03 LUGLIO 2022




L'iniziativa

Castellammare, città a misura di disabile: via le barriere architettoniche

Il sindaco Cimmino sottoscrive l'accordo per gli interventi

di Redazione
Castellammare, città a misura di disabile: via le barriere architettoniche

Troppe difficoltà per chi cammina in strada con una sedia a rotelle. Castellammare di Stabia è la prima città campana a sottoscrivere i Peba, il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche coinvolgendo sia il garante dei Diritti dei Disabili sia il Forum della Disabilità e dunque il mondo delle associazioni. Presenti il sindaco Gaetano Cimmino, l’assessore alle Politiche sociali Antonella Esposito, l’assessore all’Urbanistica Fulvio Calì, il garante di Castellammare Antonio Celentano, il presidente del Forum Rosario Capuano e la campionessa di nuoto paralimpico Angela Procida. Spiega il sindaco Cimmino: "L’efficienza di una città risiede nell’abbattimento delle barriere architettoniche. Una città efficiente, infatti, può dirsi tale se ha la capacità di dare risposta ai bisogni delle persone in difficoltà, affette da disabilità psico-motoria. Questo è uno degli indicatori principali di un welfare moderno, inclusivo, equo ed efficiente. Pertanto, vanno posti in essere tutti gli opportuni accorgimenti per compiere un decisivo passi in avanti in tale direzione, cioè verso la rimozione delle barriere architettoniche fisiche, sensoriali e culturali che impediscono alla persona disabile una piena partecipazione alla vita sociale. Occorre mettere in atto, tramite il varo di politiche idonee alla conduzione di una vita indipendente per i disabili, tutte le attività propedeutiche alla predisposizione, adozione e attuazione del Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), come strumento di una pianificazione e una programmazione coordinata degli interventi ritenuti indispensabili alla piena accessibilità degli spazi e degli edifici pubblici. Su questo punto, non si può non rimarcare il fatto che i diritti delle persone con disabilità sono ad oggi sanciti da norme e regolamenti europei che intervengono in maniera cogente affinché gli Enti deputati e competenti li applichino puntualmente. In linea con questi principi già nella redazione del documento di orientamento strategico erano stati tracciati gli elementi indicativi per giungere alla redazione del Peba che oggi, con la sottoscrizione del protocollo d’intesa, ha concretizzato la iniziale fase strategica. Ovviamente questo costituisce il primo passo di un ampio articolato e condiviso processo di pianificazione e programmazione che verrà per intero recepito nel redigendo Piano Urbanistico Comunale (Puc) a testimonianza del fattivo impegno posto in essere dall’amministrazione comunale verso le fasce più deboli della popolazione. Oggi è stata scritta una meravigliosa pagina per la storia della città". A fronte degli immediati interventi da effettuare (attraversamenti pedonali, eliminazione di segnaletica verticale ed arredi urbani ostativi al transito dei disabili) l’Ente già dispone di un finanziamento di circa 170mila euro che, d’intesa con il Forum, dovranno essere impiegati per tali finalità.
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

30-07-2020 14:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA