LUNEDÌ 20 GENNAIO 2020
Il caso

Castellammare, cocaina nel centro antico: arrestati il ras e il suo complice

Giovanni Battista Panariello, di 22 anni e Luca Esposito nascondevano droga in un muro

di redazione
Castellammare, cocaina nel centro antico: arrestati il ras e il suo complice
Vendevano cocaina nel centro antico. Nascosta la droga in un muro, poi provvedevano a prenderla ogni volta che serviva per una consegna. Un affare dai molti clienti visto il numero di episodi che i carabinieri hanno registrato in poche ore. Arrestato di nuovo Giovanni Battista Panariello, il giovane pregiudicato che a soli 22 anni ha già alle spalle una carriera nota alle forze dell'ordine. Ritenuto il ras dello spaccio è finito anche vittima di un agguato. Ma il ragazzo stabiese non agiva da solo. Secondo i militari, guidati dal maggiore Donato Pontassuglia, con lui c'era Luca Esposito di 43 anni. I due agivano tra via Licerta e Piazza Orologio. Arrestati nella notte tra venerdì e sabato. Il giudice ha convalidato l'arrestato concedendo ad entrambi i domiciliari. Gli inquirenti hanno anche individuato il muro utilizzato per tenere al sicuro la droga pensando di non essere scoperti. Ma i due non sapevano che la loro attività era controllata dai militari che hanno smantellato la piazza di spaccio. Continuano le indagini per risalire alla rete di fornitori della coppia finita nei guai.
04-08-2019 09:05:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO