SABATO 07 DICEMBRE 2019
Il personaggio

Castellammare, compleanno da record per Quagliarella

Il sindaco Cimmino: "Un esempio per tanti, a lui gli auguri di tutta la città"

di redazione
Castellammare, compleanno da record per Quagliarella
Compleanno da record per Fabio Quagliarella. Con i suoi 36 anni, conpiuti oggi, incassa il primato in campionato e eguaglia Batistuta entrando di diritto nella storia del calcio. I suoi undici gol di fila in campionato gli hanno, anche, fatto guadagnare la convocazione in nazionale con la maglia azzurra. E oggi a festeggiare il giocatore di Castellammare c'è anche il sindaco Cimmino che gli fa gli auguri pubblicamente con il suo vice Lello Radice: "Fabio Quagliarella è un esempio di sacrificio, impegno, entusiasmo e passione per il proprio lavoro. Un campione straordinario, che in questi mesi sta scrivendo la storia del calcio italiano con un record di partite consecutive a segno che è già incastonato negli annali. Con i suoi gol, ma ancor più con la sua umanità e serietà, è entrato nei cuori dell’Italia intera e continua a dar lustro a Castellammare di Stabia nel mondo. Quagliarella ha superato momenti difficili e si è sempre rialzato, senza mai un lamento né una parola fuori posto. Ovunque abbia giocato, ha lasciato un ricordo positivo. La sua classe e la sua professionalità lo rendono tuttora un calciatore decisivo, un bomber sensazionale. Oggi Fabio Quagliarella compie 36 anni, festeggiati in vetta alla classifica dei cannonieri del campionato di Serie A. Auguri Fabio, a nome di tutta Castellammare". Quagliarella raggiunge il record e mantiene il primato. La favola del calciatore di Castellammare dopo che la storia giudiziaria che gli ha rovinato la carriera si é chiusa con la condanna del corvo che lo ricattava. Il regalo migliore per i 36 anni Quagliarella se lo porta a casa segnando un primato che durava da ben 25 anni, ovvero andare in gol per 11 giornate di fila. In A c'era riuscito nel 1994 solo Gabriel Omar Batistuta e così Quagliarella entra nella storia dei cannonieri. Un risultato che riapre la storia del giocatore stabiese dopo che con l'uscita dalla Juve sembrava fosse chiusa la sua carriera.
31-01-2019 16:14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO