SABATO 22 GENNAIO 2022




Il fatto

Castellammare, dalla Francia investitori per le Terme: in campo due immobiliari

Società stabiesi puntano all'acquisto delle strutture sportive

di Redazione
Castellammare, dalla Francia investitori per le Terme: in campo due immobiliari

Le Terme di Stabia sul mercato. Nove le societa' che si sono dette interessate ad investire sullo stabilimento del Solaro chiuso dai giorni del fallimento della società del comune di Castellammare. Tra i nove che hanno presentato le loro proposte, c'e anche una società francese. Due sono le immobiliari e una terza é una azienda che fa consulenza. Arrivata fuori orario, ma comunque ammessa per il momento anche la richiesta di incontro di Gianni Lettieri, l'ex presidente dell'Unione industriale di Napoli si dice interessato a gestire il patrimonio termale, ma vuole capirne di piu' prima di presentare il suo puano. I quattro gruppi non stabiesi vengono da Napoli, Milano, da Avellino e il quarto da Montpellier in Francia. L'Iren group, milanese, vuole acquistare l'albergo delle Terme per farne un Centro per anziani e offre un milione e mezzo di euro, prevedendo di fare 25 assunzioni. Ma non è l'unico a puntare dell'albergo. A volerlo ristrutturare è la Hugar Group che è disposta a investire 4 milioni per farne un hotel di lusso sullo stile degli Scavi di Stabia e si riserva di sviluppare un Piano di investimenti per il Parco di 20 milioni euro. Dal momento dell'apertura disponibili a versare un canone di 145 mila euro l'anno. Ferginvest, invece, professore Salvatore Ricciardi con sede ad Avellino, presenta una manifestazione di interesse per gestione intero patrimonio immobiliare e si riserva di proporre adeguato piano finanziario con studio di fattibilità. Le altre quattro sono società stabiesi che mirano all'acquisto delle strutture sportive e del parcheggio, beni non strategici del patrimonio termale. Solo una a firma dell'ingegnere Mariano Castellano propone un villaggio turistico per anziani, ma alla sua iniziativa non e' annesso un piano finanziario. Del resto per la prima volta gli investitori non avevano l'obbligo di presentare proposte inerenti al turismo. La manifestazione d'interesse preparata dal commissario liquidatore, Vincenzo Sica, segue l'indirizzo dato dal sindaco di centrodestra Gaetano Cimmino. Oggi l'apertura delle buste al Palazzo delle Ancelle. L'imprenditore di Castellammare Vincenzo Izzo ha presentato una proposta per l'acquisto del parcheggio del Pallone Geodetico di Viale delle Puglie per 352.500 mila euro. Stessa proposta da parte di Stabia park che però per la stessa area offre 340 mila euro. Ma c'è anche una terza offerta per l'intero complesso di viale delle Puglie con pista di pattinaggio e campo da basket. La ASD Antares propone l'acquisto 1 e/o gestione 2 per 400 mila euro, acquisto a rate o l'affitto per 12 mila euro l'anno propone anche una convenzione al comune per l'utilizzo della struttura. Punta all'acquisto dei campi da tennis anche dalla società Tennis Terme di Stabia che da anni gestisce la struttura a fianco al parco delle Nuove Terme e offre 320 mila euro o l'affitto a dodicimila euro all'anno.

28-01-2019 11:13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA