VENERDÌ 10 APRILE 2020
L'iniziativa

Castellammare, emergenza coronavirus: 10 musei da visitare restando a casa

L'associazione Echo: 'La cultura non si ferma'

di Annalibera Di Martino
Castellammare, emergenza coronavirus: 10 musei da visitare restando a casa

L'associazione Echo di Castellammare rilancia sul territorio l'iniziativa culturale #iorestoacasa: l'invito agli stabiesi per una visita virtuale nei musei d'Italia. Castellammare di Stabia resta a casa per sconfiggere il coronavirus. Dopo il decreto del presidente Giuseppe Conte, che ha limitato sensibilmente la vita di tutti, anche la città delle acque si ferma per restare a casa cercando, insieme a tutta l'Italia, di debellare la pandemia. L'associazione culturale Echo ha lanciato sui social una campagna di sensibilizzazione culturale. Come impiegare il tempo a casa? Visitando un museo dal divano, aspettando di poterlo fare dal vivo. "Io Resto a casa, ma la cultura non si ferma- si legge sulla pagina ufficiale Instagram dell'associazione stabiese - Musei e mostre sono chiusi, ma solo fisicamente!! Infatti numerosi sono i musei e le istituzioni culturali che grazie a iniziative dinamiche, creative e intelligenti permettono a noi utenti di restare a casa, come le disposizioni prescrivono, senza dover rinunciare a contenuti culturali. Lo sappiamo, non è la stessa cosa. Ma nell'attesa, questa, è un'iniziativa da non perdere!". Grazie ad un progetto messo in campo da musei in tutta Europa i cittadini potranno visitare il Museo Egizio di Torino, il Moma di New York, il Louvre di Parigi, gli Uffizi di Firenze e molti altri. Un tour virtuale guiderà il visitatore tra le opere più prestigiose con spiegazioni inedite. Il tour è possibile grazie alla nuovo sito di Google, Google Art Project che ha fotografato in 3D diversi musei, offrendone una visuale completa grazie alla tecnologia Street View. "In un'epoca come la nostra dove il tempo corre veloce chiederci di restare a casa, rallentare, è stata una cosa molto difficile da accogliere. - dichiarano da Echo - Questa quarantena può essere però anche un'occasione per concedersi del tempo. Tempo per riscoprire vecchie passioni, riprendere un libro che avevamo sospeso o vedere un film che non abbiamo mai visto. Questa iniziativa ci è sembrata un ottimo modo per visitare luoghi sconosciuti o riscoprire tesori già visti, ogni sito web diventa una galleria d'arte. Mai come in questo momento comunity e comunità si incontrano, ci si aiuta a vicenda tramite il web e nel nostro piccolo cerchiamo di dare spunti per svagarci. La quarantena è un momento difficile per tutti noi ma può diventare una grande opportunità di riscoperta di arte e cultura, basta un po' di inventiva!". Inoltre l'associazione invita la cittadinanza a partecipare ad un'altra proposta, quella promossa dall'Avis #escosoloperdonare. "Il bisogno di sangue non si ferma mai: ogni giorno 1.800 persone necessitano di trasfusioni per poter sopravvivere. Perciò è importante dare il proprio contributo anche e soprattutto nei momenti di difficoltà come questo. È importante fare la nostra parte sempre. " Per maggiori informazioni consultare il link. https://www.avis.it/coronavirus/".

15-03-2020 15:24:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA