MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2022




La storia

Castellammare, famiglie ostaggio del Sarno: salvate

Volontari aiutano anche un automobilista

di Redazione
Castellammare, famiglie ostaggio del Sarno: salvate

Famiglie ostaggio del Sarno dopo l'esondazione del fiume. Intervenuti i volontari della protezione civile a mettere in salvo le persone bloccate in casa. E un automobilista rimasto in trappola dopo avere violato il divieto di passare per il maltempo. 

Completamente allagata anche il resto della periferia stabiese.

La Protezione Civile della Regione Campania ha tratto in salvo due famiglie e i dipendenti di una piccola azienda rimasti bloccati in un fabbricato a Pellezzano (in provincia di Salerno),  dove, in località Cologna, è tracimato il fiume Irno e altre famiglie a Castellammare per l’esondazione del Sarno a via Napoli. 
A Pellezzano a causa degli allagamenti e della contemporanea caduta di due alberi di grosse dimensioni e di un palo della luce, una decina persone era rimasta intrappolata in un edificio anche privo di corrente elettrica.
I volontari hanno tempestivamente rimosso gli alberi aprendo così un varco. Subito dopo hanno supportato gli operai del Comune per consentire il ripristino dell'erogazione della corrente.


Sulla Campania è in vigore fino alle 23.59 una allerta meteo di livello Arancione per temporali anche di forte intensità, venti forti e mare molto agitato con mareggiate.

La Protezione civile Regionale, considerato il quadro meteo attuale, ha prorogato l'avviso fino alle 12 di domani, mercoledì 23 novembre: dalla mezzanotte però si passa al Giallo.
La Sala operativa regionale e il centro Funzionale seguono in h24 l'evolversi della situazione a supporto dei Comuni.
Si ricorda ai Sindaci di mantenere attivi i Centri operativi comunali e di prestare attenzione ai fenomeni di dissesto idrogeologico previsti (frane, allagamenti, instabilità di versante, caduta massi, Ruscellamenti, esondazioni,...) anche in assenza di precipitazioni.
Si raccomanda altresì di monitorare la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.

 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

22-11-2022 15:02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA