LUNEDÌ 18 NOVEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, fango e allagamenti tra Privati e Scanzano. Scala a Cimmino: "Controllo sui lavori"

Interrogazione consiliare del capogruppo di Leu dopo le proteste dei residenti

di redazione
Castellammare, fango e allagamenti tra Privati e Scanzano. Scala a Cimmino:
Esasperati dal fango che arriva nei palazzi, a volte bloccati in casa dalle strade allagate. Protestano da giorni gli abitanti di Privati e Scanzano per i lavori della rete fognaria che vanno avanti da mesi. Dopo le proteste di questi giorni interviene, il Consigliere comunale di Leu Tonino Scala, che ha presentato una interrogazione consiliare. Scala si rivolge al sindaco Cimmino e all'assessore Russo: in merito ai lavori pubblici che il comune, di concerto con Regione e la Gori sta effettuando nel quartiere Scanzano, in località Privati. Premesso che i lavori per la realizzazione della rete fognaria nella zona collinare sono un’opera necessaria ed erano attesi da tempo immemore; Constatate le proteste che si susseguono da giorni per i continui rimpalli burocratici tra Comune, Regione e Gori che hanno reso impossibile la vita di chi abita in quelle zone diventate invivibili a seguito di un rallentamento degli stessi e della chiusura della strada; Acclarati i già tanti problemi che una periferia come quella di Scanzano, e di tutta l’area collinare, vive quotidianamente; Premesso altresì che il primo tratto di lavori, quelli per in congiungimento delle fogne di Via Pimonte, Via Moscogiuri e via Monaciello, sono stati già realizzati e non hanno sortito l’effetto dovuto come lamentano i genitori delle scuole che insistano in quell’area per il manto stradale dissestato e per la non efficacia degli stessi a dire degli abitanti della zona; Constatato inoltre che per gli stessi non c’è stato ancora alcun collaudo; Nel chiedere la giusta attenzione nel vigilare sul rilascio dello stesso da parte degli enti preposti Interroga il sindaco e gli assessori competenti per sapere - Se sono a conoscenza dei fatti; - Quali interventi sono stati messi in campo per ovviare tali disagi e problematiche connesse alla realizzazione della fogna; - La tempistica per il completamento delle opere succitate; - Il controllo sull’esecuzione dei lavori che, a dire degli stessi abitanti della zona, non stanno avvenendo a regola d’arte".
08-11-2019 09:20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO