DOMENICA 04 DICEMBRE 2022




Il fatto

Castellammare, gli alunni del Liceo artistico Seniore in finale: tra i più bravi d'Italia

Il progetto stabiese esposto alla Mostra a Roma

di Redazione
Castellammare, gli alunni del Liceo artistico Seniore in finale:  tra i più bravi d'Italia

Il Liceo Artistico Plinio Seniore in fase finale di un concorso nazionale indetto dal ministero della Istruzione. Il progetto degli alunni di Castellammare si proietta nel futuro. 

Il giorno 3 novembre 2022, nella Spazio Wegil, Largo Ascianghi, 5 - Roma, sarà inaugurata la Mostra dei progetti alla fase finale del Concorso IV Biennale Nazionale dei Licei Artistici, promosso e finanziato dal Ministero dell’Istruzione, sul tema: Il Futuro – Ogni creazione autentica è un dono per il futuro (Albert Camus).

Il Liceo Artistico Plinio Seniore è stato selezionato per la fase finale, con il progetto “Una scuola in fiore per il futuro – Progetto di una nuova sede per il Liceo Artistico Plinio seniore”.

Grazie al lungimirante supporto della dirigente scolastica Fortunella Santaniello, sotto la guida del professore Amedeo La Nave, coadiuvato dal professore Antonio Sbrizzi e dalla professoressa Francesca Romana Scudiero l’allieva Giulia Eva Apuzzo della Classe 5AA ha elaborato il progetto selezionato.

Con la ulteriore partecipazione degli allievi Francesco Paolo Esposito, Lorenzo Celotto, Vittorio Longobardi, Emanuela Starace, Carmela Pia Mauriello è stato realizzato il modello dell’edificio esposto presso lo Spazio Wegil a Roma.

 

Il Progetto

Senza cultura e la relativa libertà che ne deriva, la società, anche se perfetta, sarebbe una giungla. Ecco perché ogni autentica creazione è in realtà un regalo per il futuro”

Dalla riflessione di Albert Camus, in qualità di studenti, ed in relazione a quanto vissuto durante la pandemia, ci è parso naturale porre attenzione al progetto di una nuova scuola”, luogo per la trasmissione della conoscenza e la promozione della creatività delle nuove generazioni.

La progettazione di una scuola moderna deve nascere dalla ricerca di uno spazio idoneo psicologicamente, oltre che funzionalmente, allo svolgersi  delle attività educative.

Il progetto pone al centro il criterio della sostenibilità ambientale e della flessibilità duso per unità cellulari” autonome. Il dimensionamento degli spazi e la loro organizzazione è modulata sulle nuove esigenze che si sono venute a presentare nel corso dei questi due anni, vissuti in strutture scolastiche non sempre  adeguate per dimensioni e qualità alle nuove situazioni d'uso.

L'ipotesi di progetto, si articola intorno ad un patio, con al centro un albero: simbolo della tradizione scolastica dellantica Grecia.

Lo spazio intorno al patio, la Corolla”, con copertura a volta, su due livelli, accoglie gli uffici  e una grande sala Biblio-media-teca al piano superiore.

Sullambulacro circolare centrale si innestano i Petali”: unità autonome per le attività didattiche, completate con la presenza di un auditorium e una palestra-palazzetto dello sport.

Le unità didattiche, accessibili anche autonomamente, ospitano cinque indirizzi del Liceo Artistico: Design, Architettura e ambiente, Audiovisivo e multimediale, Scenografia e Arti figurative.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

29-10-2022 21:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA