LUNEDÌ 27 GIUGNO 2022




Il fatto

Castellammare, i consiglieri di minoranza: 'Vietare i fuochi d'artificio per proteggere gli animali'

La richiesta al sindaco Cimmino per Capodanno

di Redazione
Castellammare, i consiglieri di minoranza: 'Vietare i fuochi d'artificio per proteggere gli animali'

Vietare a Castellammare l'uso di sparare fuochi di artificio durante eventi privati o feste come Capodanno per evitare il rischio che qualcuno possa ferirsi e proteggere gli animali. È la mozione dei consiglieri di opposizione rivolta al sindaco Gaetano Cimmino. Scrive la minoranza: "L’usanza di sparare petardi e fuochi d’artificio sta diventando una consuetudine anche per accompagnare i festeggiamenti di cerimonie private tanto che la quiete delle sere d’estate è continuamente violentata da esplosioni pesantissime soprattutto nelle ore notturne l’usanza di accompagnare le Feste con lo scoppio di questi elementi, procura ogni anno in Italia un numero elevato di feriti, e a volte anche decessi, spesso a causa dell’uso improprio degli ordigni o del loro malfunzionamento". La proposta all'amministrazione porta la firma dei consiglieri comunali Michele Starace, Francesco Nappi, Andrea di Martino, Francesco Iovino e Tonino Scala. Spiegano gli esponenti dell'opposizione: "l’uso dei “botti”, oltre ai danni alle persone e alle cose, terrorizza gli animali domestici i quali, dotati di un apparato uditivo molto più sensibile di quello umano e spaventati dai forti rumori, sono indotti a reazioni istintive incontrollate, come gettarsi nel vuoto, strozzarsi nel tentativo di liberarsi dalle catene, scavalcare recinzioni e fuggire mettendo a repentaglio l’incolumità pubblica;  sono moltissimi gli animali (soprattutto quelli in età avanzata) che, ogni anno, subiscono le tragiche conseguenze dei fuochi d’artificio, in alcuni casi morendo letteralmente dallo spavento, nonostante i consigli e le precauzioni da prendere raccomandate dalle associazioni animaliste per gli animali domestici; il fragore causato dai botti e i fuochi d’artificio, oltre a procurare spavento agli animali selvatici, li porta frequentemente a perdere l’orientamento con rischio di smarrimento/investimento; gli uccelli in particolare, subiscono in genere eventi traumatici, come scontri in volo, a causa dello spavento che li costringe a fughe improvvise in mancanza di visibilità; tali fuochi d’artificio sono altamente inquinanti e pericolosi per l'ambiente". Perciò si rivolgono alla giunta Cimmino affinché si impegni ad "attivarsi per l’emanazione di un’ordinanza urgente od altro atto necessario a vietare durante le festività natalizie ed in particolare a Capodanno petardi, botti e qualunque artificio pirotecnico sull’intero territorio prevedendo le relative sanzioni per i trasgressori". E poi "a predisporre un regolamento comunale che vieti categoricamente l’utilizzo di fuochi d’artificio durante tutto l’anno prevedendo alcune deroghe in casi eccezionali, autorizzati con provvedimento ad hoc, utilizzando botti non rumorosi o silenziosi".
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

05-12-2021 23:06:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA