GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021




Il fatto

Castellammare, il caso Antiche Terme Nappi: 'Concessioni acque minerali, comune escluso dalla Regione'

Il capogruppo dei Cinquestelle: 'Chiederemo un consiglio sul futuro dello stabilimento'

di Redazione
Castellammare, il caso Antiche Terme Nappi: 'Concessioni acque minerali, comune escluso dalla Regione'

Il comune di Castellammare perde le concessioni di una parte delle acque minerali delle Antiche Terme. A sollevare il caso sono i Ciquestelle. Dopo la senatrice Teresa Manzo, interviene il capogruppo in aula consiliare Francesco Nappi. Sua l’intenzione di chiedere un consiglio comunale monotematico sulla questione Terme di Stabia in cui chiedere all'amministrazione chiarimenti in merito alla gestione del salvataggio e rilancio del patrimonio termale cittadino.

“Sembrerebbe certa l'esclusione del Comune di Castellammare di Stabia dal bando della Regione Campania per il rilascio e il rinnovo delle concessioni di coltivazione delle acque minerali e termali relative alle fonti  perché privo dei requisiti richiesti dall’avviso – dichiara il consigliere pentastellato, se così fosse, sarebbe gravissimo che l'amministrazione comunale e il Sindaco Gaetano Cimmino non abbiano ritenuto necessario informare il Consiglio Comunale.” dichiara il consigliere pentastellato. “Nel corso del consiglio comunale monotematico, che chiederò, il Sindaco dovrà dare alla città delle spiegazioni e dovrà anche dire quali sono le ragioni che gli hanno impedito di fissare – nonostante i ripetuti solleciti da parte del MISE - un nuovo incontro, bloccando di fatto la delicata trattativa per il salvataggio delle Terme di Stabia. Un tavolo di lavoro che i Ministri e i rappresentanti in parlamento del Movimento 5 Stelle hanno fortemente voluto e promosso. In ballo c'era la firma di un accordo di programma a cui non si è mai giunti.” continua Nappi.

 

“È l’ennesima opportunità che questa amministrazione si lascia scappare, dopo tre anni di amministrazione ancora questa maggioranza non ci ha fatto capire quali progetti ha per il rilancio delle nostre terme che, voglio ricordare, sono un patrimonio di tutti i cittadini stabiesi e come tale deve essere difeso e tutelato da chi si è assunto l’onere e l’onore di amministrare la città” conclude il consigliere.

 

27-09-2021 15:56:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA